Xiaomi torna sul mercato degli aspirapolvere robot con Xiaomi Robot Vacuum X20+, un nuovo modello, che a dire il vero non è una novità assoluta. Ancora una volta il colosso cinese si è affidato a Dreame per la realizzazione del robot, che riprende di fatto buona parte delle funzioni di Dreame L10s Ultra, uno dei robot più interessanti del produttore asiatico.

Ovviamente ci sono alcune differenze, soprattutto a livello funzionale, ma con una base di partenza di questo livello era lecito attendersi un prodotto di ottima qualità. Lo abbiamo messo alla prova per un paio di settimane ed è giunto il momento di scoprire come si comporta nella nostra recensione completa.

Qualità eccellente

Dal punti di vista del design questo Xiaomi Robot Vacuum X20+ non propone particolari innovazioni. Una stazione di ricarica evoluta e un robot dalla forma circolare con torretta per il laser utilizzato per la navigazione. Xiaomi ha di fatto preso buona parte delle funzioni di Dreame L10s Ultra, togliendo alcune funzioni non essenziali per il funzionamento, ma che inevitabilmente incidono sul presso, migliorando alcuni aspetti.

Il risultato è un robot aspirapolvere che in questa fascia di prezzo non ha decisamente rivali, almeno al momento. La stazione di ricarica segue il trend del mercato e offre numerose funzioni. Oltre a raccogliere la polvere aspirata dal robot, contiene una tanica per l’acqua pulita e una per quella sporca.

Il robot è privo di un contenitore per l’acqua, quindi la stazione di fatto viene utilizzata per lavare periodicamente i panni e assicurare un lavaggio sempre efficiente. L’acqua sporca viene raccolta in un contenitore che andrà vuotato regolarmente per evitare cattivi odori. L’area di lavaggio include una griglia che provvede a rimuovere lo sporco dai panni, migliorandone decisamente la pulizia.

Il montaggio è decisamente semplice, sulla base vanno montati un paio di pezzi, si riempie la tanica dell’acqua pulita, si collega la presa di corrente e si seguono le istruzioni per il collegamento all’app Xiaomi Home. Come sempre la procedura è molto semplice e in un paio di minuti il robot sarà pronto a effettuare le prime operazioni.

Offerta

Apple iPhone 15 (128 GB)

749€ invece di 979€
-23%

A differenza di quanto accadeva fino a qualche tempo fa, i nuovi robot aspirapolvere sono in grado di creare una mappa in maniera rapida, senza pulire le stanze durante l’operazione. Nel nostro caso ci sono voluti circa 15 minuti per creare la mappa di una abitazione di circa 80 metri quadri (intesi come superficie utile), con la suddivisione delle stanze davvero precisa. A questo punto è già possibile creare delle sequenze di pulizia, aggiungere barriere virtuali o aree di esclusione per pulire al meglio la casa.

L’aspirazione è ineccepibile, visto che Xiaomi Robot Vacuum X20+ ha una potenza di 6.000 Pa, che garantisce una pulizia accurata su ogni tipo di superficie. Il lavaggio è affidato a due moci rotanti, che vanno montati manualmente quando necessario e con i panni che possono essere rimossi per essere lavati in maniera più accurata.

Quando lo utilizzate per lavare il pavimento, ricordate di ridurre al minimo il tempo di ritorno alla base per il lavaggio dei panni, così da essere sicuri di avere la massima igiene possibile. Ricordate inoltre che potete personalizzare la pulizia di ogni stanza scegliendo la potenza di aspirazione e l’utilizzo dei panni di lavaggio o meno.

Ovviamente i panni vengono rialzati in quelle stanze dove non è necessario il lavaggio, così da non bagnare il pavimento e per non lasciare tracce di sporco. Il robot riconosce la presenza di tappeti, anche se non ne aggiunge la presenza sulla mappa, e alza i moci di conseguenza, per non bagnarli e rischiare di rovinarli.

Qualche limite accettabile

Vi abbiamo parlato di funzioni “ereditate” da Dreame L10s Ultra, ma ci sono anche alcune differenze sostanziali tra i due robot. La soluzione di Xiaomi, come detto, ha una maggiore potenza di aspirazione, e ha un serbatoio per l’acqua pulita da 4 litri invece di 2,5 litri. Per contro però manca un serbatoio per il detergente, che potete però aggiungere senza problemi nel serbatoio dell’acqua pulita per ottenere il medesimo risultato.

A bordo del robot non è presente un serbatoio per l’acqua pulita, quindi i moci perderanno di efficacia dopo qualche minuto. Per questo vi suggeriamo di ridurre al minimo il tempo di ritorno alla base, anche se questo comporta inevitabilmente un allungamento del tempo complessivo necessario a completare la pulizia.

Recensione Xiaomi Robot Vacuum X20+, la fascia media ha trovato pane per i suoi denti 10

Xiaomi ha rinunciato anche alla funzione di sorveglianza, nonostante sul robot sia presente una telecamera che viene utilizzata “solo” per il riconoscimento degli ostacoli, funzione che evita che vengano aspirati oggetti inattesi, come cavi, calzini o piccoli giocattoli lasciati sul pavimento.

Il lavaggio dei panni avviene solo con acqua fredda, così come l’asciugatura, ma di fatto è una rinuncia che non pesa particolarmente. I panni possono essere tolti molto facilmente, per essere messi in lavatrice e assicurarsi una pulizia profonda, ma anche per essere lavati a mano con acqua calda.

Ottima autonomia

Xiaomi Robot Vacuum X20+ monta una batteria da 5.200 mAh, diventata ormai uno standard sui robot aspirapolvere. L’autonomia non è quindi una sorpresa, essendo ottima come ci aspettavamo. La pulizia del nostro ambiente da circa 80 metri quadri è avvenuta utilizzando poco più del 50% della batteria, con lavaggio del pavimento e ritorno frequente alla base.

Ovviamente i valori possono cambiare a seconda delle impostazioni di pulizia, ma in linea di massima potete pulire senza particolari problemi ambienti di circa 200 metri quadri. In ogni caso il robot è in grado di tornare alla base di ricarica quando il livello della batteria è troppo basso, ricaricarsi e riprendere la pulizia da dove si era interrotto.

Il lavaggio del pavimento non incide in maniera pesante sui consumi, nei nostri test ha inciso per un 10% circa sui consumi, quindi si tratta di un dato davvero molto buono.

In conclusione

Xiaomi ha fatto centro ancora una volta con questo Robot Vacuum X20+, un prodotto di ottima qualità, con tutto quello che serve per essere un best buy. Qualche rinuncia era inevitabile per contenere il prezzo, ma si tratti di “difetti” sui quali si può soprassedere, soprattutto se è il vostro primo robot aspirapolvere. A questo prezzo non troverete di meglio, questo è certo.

Pro:

    • Ottimo prezzo
    • Stazione di ricarica completa
    • Software eccellente

Contro:

    • Asciugatura e lavaggio solo a freddo
    • Manca un contenitore dell'acqua sul robot
    • Non mappa i tappeti

Voto finale:

9.2