cuffie true wireless

Secondo le stime di Canalys le spedizioni internazionali di cuffie true wireless hanno raggiunto le 96,2 milioni di unità nel primo trimestre del 2020.

Se infatti la pandemia causata dal Covid-19 ha causato i primi segni di declino nella categoria degli smart speaker, quella dei dispositivi audio smart si è dimostrata decisamente più resiliente, con un aumento del 19% nelle spedizioni per circa 75 milioni di unità totali.

Protagonisti di questo aumento sostanziale nelle vendite sono i grandi produttori di smartphone come Apple, Xiaomi e Samsung: a essere particolarmente richiesti sul mercato sono i dispositivi true wireless stereo (TWS), che hanno avuto un ruolo di primo piano in questo primo trimestre del 2020.

Cuffie true wireless: una tecnologia in ascesa

La tecnologia true wireless permette di accoppiare tra di loro due dispositivi audio tramite la connessione Bluetooth, trasmettendo le onde radio contemporaneamente e separatamente sui due canali destro e sinistro. Questo si traduce in un audio più chiaro, pulito e senza interferenze.

Le cuffie true wireless detengono al momento ben il 38% della quota di mercato totale ed è ragionevole pensare che i fornitori di questi dispositivi approfitteranno di questo slancio per aumentarne ulteriormente la percentuale.

L’attualmente leader di mercato Apple ha ottenuto risultati ottimi da questo punto di vista grazie alle AirPods Pro con riduzione del rumore, ma anche Samsung ha saputo dire la sua con il lancio delle sue Galaxy Buds+, forti di un sound migliorato e una durata della batteria più lunga. Redmi e QCY invece continuano a dominare il segmento di mercato più economico, mentre Huawei stupisce con un prezzo insolitamente alto per le sue FreeBuds 3.

Secondo le previsioni di Canalys, il mercato delle cuffie true wireless è destinato a crescere di circa il 29% durante il 2020 con spedizioni che supereranno le 200 milioni di unità.

Potrebbe interessarti anche migliori cuffie true wireless: guida all’acquisto