Amazon pacchi

Amazon si adegua all’emergenza legata al Covid-19 cambiando le proprie priorità. Fino al 5 aprile, salvo ulteriori proroghe, verrà data la massima priorità ai beni di prima necessità, mentre tutto il resto passerà in secondo piano.

I beni necessari secondo Amazon

Per ridurre i tempi di consegna dei beni considerati indispensabili, e garantire la disponibilità agli italiani, Amazon annuncia che non rifornirà i propri magazzini di beni considerati “non di necessità”. L’aumento degli acquisti online di prodotti per la casa e forniture mediche ha portato il colosso dell’e-commerce a dare una priorità alle vendite.

Per i prodotti che non sono di prima necessità si allungano dunque i tempi di spedizione e viene sospeso il reintegro della giacenza in magazzino, per lasciare spazio e priorità ai beni indispensabili. Ecco dunque quali sono i prodotti che avranno la massima priorità su Amazon:

Prodotti Prima infanzia
▪️ Prodotti per la salute e per la casa
▪️ Bellezza e Salute e cura della persona
▪️ Alimentari e cura della casa
▪️ Commercio, Industria e Scienza
▪️ Prodotti per animali domestici

Ovviamente tutti gli altri prodotti continueranno a essere acquistabili senza alcuna limitazione, salvo esaurimento scorte, ma i tempi di consegna saranno inevitabilmente più lunghi rispetto al passato. Amazon si impegna comunque a indicare la previsione di consegna al momento dell’ordine, garantendo la libertà di scelta ai consumatori.

Acquista su Amazon