Malware

Durante la prima fase dell’attuale emergenza sanitaria l’e-commerce ha visto una forte crescita, a causa della chiusura di gran parte delle attività commerciali e della necessità di trovare una valida alternativa per i propri acquisti.

Con gli acquisti online è cresciuto anche il numero delle spedizioni e questo ha attratto inevitabilmente i soliti malintenzionati, che hanno realizzato una nuova truffa, ancora una volta via SMS. Numerosi utenti stanno rivenendo in questi giorni, come segnala la Polizia Postale, un messaggio simile a questo:

Si richiede di versare 2 euro per sbloccare il pacco in spedizione, inserendo tutti i dati della carta di credito

In realtà, come sottolinea proprio la Polizia Postale, si tratta solo di smishing, un phishing via SMS che cerca di carpire informazioni riservate degli utenti, in questo caso i dati della carta di credito. Una volta ottenuti i dati diventa semplice svuotare la carta con trasferimenti mirati o acquisti, che verranno ovviamente addebitati sulle carte degli sprovveduti che hanno fornito i propri dati.

Ancora una volta si invitano gli utenti a prestare la massima attenzione ai messaggi ricevuti, evitando di aprire link sospetti e ovviamente, a non fornire i dati della propria carta di credito, a meno che non stiate operando sui citi e-commerce dei venditori, che dispongono invece di tutti i sistemi di protezione necessari.