Google Nest Hub Max

In questo periodo in cui la maggior parte della popolazione mondiale è stata costretta a rimanere a casa, Google Nest Hub Max è stato uno strumento apprezzato per la possibilità di rimanere in contatto con i familiari. Non sempre però è semplice configurare tutti i servizi e per gli utenti più avanti con gli anni, e meno avvezzi alla tecnologia, sono in arrivo alcune novità.

Partiamo però con una novità che ci riguarda ancora più da vicino, legata a Google Chrome, già disponibile sul canale di sviluppo Canary.

Google Chrome farà nascondere le schede

La versione Canary di Google Chrome introduce una nuova flag che permette di espandere le potenzialità dei raggruppamenti di schede. Lo riporta Techdows che ci mostra anche l’animazione relativa alla nuova funzione.

È possibile creare un gruppo di schede e con un singolo clic farle “collassare”, cioè riunirle sotto un’unica scheda senza per questo chiuderle. È una novità ottima per chi lavora con decine di schede aperte contemporaneamente e vuole fare un po’di ordine nel proprio schermo.

Google testa nuove funzioni per Nest Hub Max e Google Chrome 1

Per attivare la funzione è sufficiente digitare chrome://flags/#tab-groups-collapse nella barra degli indirizzi, selezionare la voce Enabled e riavviare il browser. A questo punto è possibile creare un gruppo di schede, assegnare un nome e cliccare sulla relativa etichetta per aprire o chiudere le schede.

Se volete testare la nuova funzione potete scaricare Google Chrome Canary da questo indirizzo.

Una nuova interfaccia per Google Nest Hub Max

Google sta inoltre cercando di rendere più amichevole l’interfaccia di Nest Hub Max, in particolare per gli utenti meno esperti, particolarmente segnati dal distanziamento sociale che ha caratterizzato gli ultimi mesi, tanto che le video chiamate sono il metodo più apprezzato per mantenersi in contato con la famiglia.

Allo scopo ha inviato un migliaio di unità in alcune residenze per anziani nello stato di Washington. In questi dispositivi Google ha precaricato una breve lista di contatti, per semplificare le video chiamate con i familiari, aggiungendo una serie di schede che mostrano le attività possibili con il display intelligente.

Google testa nuove funzioni per Nest Hub Max e Google Chrome 2

In questo modo sarà più semplice, ad esempio, visualizzare le previsioni del tempo, impostare sveglie e promemoria o riprodurre suoni rilassanti per addormentarsi. Google ha inoltre curato particolarmente la privacy, visto che tutte le unità di test funzioneranno senza che sia necessario inserire il proprio account.

Questo significa che non sarà salvato l’audio e tutte le attività saranno effettuate in maniera anonima. In caso di esito positivo del test le novità potrebbero essere rilasciate per tutti, anche se l’interfaccia potrebbe subire alcune modifiche.