Shared Piano

Si chiama Shared Piano ed è un nuovo esperimento pensato da Google per consentire agli utenti di creare musica con i propri amici a distanza.

Si tratta, in sostanza, dell’ennesima soluzione studiata dal colosso di Mountain View per consentire alle persone di collaborare anche quando non si trovano nello stesso posto.

L’idea alla base del nuovo esperimento di Google è consentire alle persone di collaborare in ambito musicale o persino di insegnare, il tutto senza doversi muovere dalla propria casa, aspetto non di scarso rilievo se si considerano le restrizioni legate alla pandemia di Coronavirus.

Google Shared Piano è un’idea simpatica e divertente

Per iniziare, un utente crea una sessione e quindi invia un collegamento univoco a un massimo di 10 amici che possono unirsi, il tutto senza la necessità di login o di installazioni software.

Ecco una breve dimostrazione del sistema studiato dal colosso di Mountain View:

Oltre a funzionare con più browser, Shared Piano supporta anche più forme di input, come una tastiera di computer, un touchscreen e persino una tastiera MIDI.

Se desiderate provare la nuova soluzione del colosso di Mountain View, non dovete fare altro che seguire questo link.