google meet

Google non ha nascosto di riporre grandi aspettative in Google Meet, uno dei servizi di videoconferenze più usati in questo periodo in cui la pandemia di Coronavirus ha obbligato milioni di persone a restare in casa, ciò grazie anche all’adozione sempre più estesa di smart working e didattica a distanza.

Ebbene, con l’obiettivo di rendere Google Meet sempre più popolare, un link per dare il via ad una videoconferenza è stato implementato per alcuni utenti nella barra laterale sinistra (e a breve sarà disponibile per tutti).

Si tratta di un tentativo per il colosso statunitense di rendere il proprio servizio di videoconferenza alla portata di tutti, così da poter competere al meglio con Zoom.

Google Drive per iOS si arricchisce di una feature

E sempre a proposito di novità in casa del colosso di Mountain View, nelle scorse ore l’azienda ha implementato la nuova funzione Privacy Screen per Google Drive su iOS e iPadOS, grazie alla quale l’utente ha la possibilità di impostare una richiesta di autenticazione Face ID o Touch ID ogni volta che qualcuno tenta di aprire l’app.

L’utente potrà scegliere se attivare immediatamente questa feature non appena passa a un’altra app oppure ritardarla per 10 secondi, un minuto o 10 minuti (in modo da rendere il multitasking un un po’ meno fastidioso).

La nuova versione di Drive è già disponibile su App Store.