google family bell didattica online

L’inizio dell’anno scolastico in alcuni paesi come gli Stati Uniti vede alcune famiglie ancora oggi impegnate nella didattica online, ovviamente per via del Coronavirus che proprio negli USA sta raggiungendo un livello molto allarmante. In queste situazioni la didattica online rappresenta il mezzo più sicuro per continuare a seguire le lezioni direttamente da casa propria, ed in questo caso Google svela alcune novità che renderanno il tutto più semplice e divertente.

Più facile e divertente studiare da casa

La nuova feature Family Bell permette di aggiungere diversi promemoria pensati ad esempio per annunciare l’inizio e la fine di una lezione online, oppure per fare una pausa, fare colazione o per chiudere tutto e andare a dormire. Per iniziare ad utilizzare Family Bell basta semplicemente utilizzare la keyword “Hey Google, create a Family Bell” oppure tappare su Family Bell all’interno delle impostazioni di Assistente Google.

google family bell didattica online

È anche possibile impostare differenti promemoria su diversi dispositivi, il che rende molto più semplice scandire le cose da fare quando ad esempio bisogna gestire diverse classi virtuali. La funzione è in fase di rollout in USA, Canada, Inghilterra e India su tutti i dispositivi Android e iOS muniti di Assistente Google, così come su speaker e sugli Smart Display.

Parlando proprio dei Smart Display, è ad esempio possibile utilizzare le keyword “Hey Google, start the school day!” su Google Nest Hub per mostrare un particolare tema sul display oppure controllare le lampadine di casa e colorarle con i colori preferiti dai più piccoli.

google family bell didattica online

Con l’occasione Google svela inoltre il rollout della feature che permette di trasmettere messaggi ad altri dispositivi presenti nella casa. Ad esempio, con la frase “Hey Google, broadcast to the bedroom, ‘breakfast is ready!’” è possibile inviare un messaggio personalizzato ad uno smart speaker nella stanza da letto senza dover bisogno di gridare o mandare un messaggio. La funzione è attualmente in rollout su tutti i dispositivi con Assistente Google in lingua inglese.

Queste e tante altre novità vengono svelate quest’oggi dal colosso di Mountain View tramite questo post, ma purtroppo sembra che al momento non sono indicate per il nostro Paese.