Oscar

L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato oggi che la 93a cerimonia di premiazione degli Oscar del 2021 è stata posticipata di due mesi e slitterà al 25 aprile 2021 per motivi legati alla pandemia di Coronavirus.

Come conseguenza di questo slittamento, la finestra di eleggibilità per i film è stata estesa fino al 28 febbraio 2021, pertanto Netflix, Amazon Prime video e Hulu hanno un po’ di tempo in più per pubblicare un film che potrebbe essere nominato per un Oscar l’anno prossimo.

Alcune precedenti pellicole nominate e vincenti come Roma, Marriage Story e Manchester by the Sea erano distribuite da siti di streaming, quindi anche i più recenti servizi di streaming on-demand come Disney+ e Apple TV+ potrebbero trovarsi con delle candidature, sebbene entrambe queste piattaforme siano meno focalizzate sulle produzioni originali rispetto ai loro concorrenti.

BAFTA Film Awards si allineano agli Oscar 2021, Emmy Awards invariati

Secondo quanto riportato da Deadline, anche i British Academy Film Awards sono stati posticipati di due mesi, slittando dalla data originale del 14 febbraio all’11 aprile 2021 per allinearsi con gli Oscar 2021, mentre gli Emmy Awards di quest’anno restano in programma per il 20 settembre, ma non è da escludere che anche la data di questo appuntamento possa subire dei cambiamenti.

Leggi anche: I 10 migliori film su Netflix: la nostra selezione