Bosch Daimler parcheggio guida autonoma AUtomated Valet Parking

Un emendamento alla Camera al Decreto Rilancio prevede un nuovo Bonus Auto fino a 4000 euro rottamando la propria vettura ad alto impatto ambientale per acquistarne una meno inquinante.

Se l’emendamento sarà approvato, il contributo sarà valido dall’1 luglio fino al 31 dicembre 2020 e stando alle ultime indiscrezioni rilevate da Il Sole 24 Ore, sarebbe l’incentivo stato protagonista di un dibattito tra le due maggioranze politiche.

Inizialmente, il Movimento 5 Stelle avrebbe voluto tener fuori dal bonus i veicoli omologati Euro 6, ma alla fine è stato raggiunto un accordo, a condizione che chi acquista auto ibride o elettriche usufruisca di un bonus più sostanzioso.

Il Bonus Auto 2020 vale anche per l’usato

In caso di approvazione, la misura sarà valida per tutti coloro che acquisteranno una nuova auto Euro 6 con emissioni di C02 superiori a 61g/km.

L’importo del contributo sarà pari a:

  • 4.000 euro (2.000 euro statale + 2.000 euro presso il concessionario) se si rottama un veicolo immatricolato da oltre 10 anni, tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2020;
  • 2.000 euro (1.000 euro statale + 1.000 euro presso il concessionario) senza rottamazione, tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2020;
  • 2.000 euro (1.000 euro statale + 1.000 euro presso il concessionario) per tutto il 2021.

E’ bene ribadire che allo stato attuale si tratta solamente di un emendamento al Decreto Rilancio e per avere ulteriori conferme bisognerà attenderne l’eventuale approvazione.

Potrebbe interessarti: Bonus 500 euro per bici e monopattini: i dettagli sul buono mobilità (aggiornato)