Apple Coronavirus

Apple con Face ID e Touch ID ha reso a tantissimi utenti molto semplice l’accesso ai propri dispositivi mobile come iPhone e iPad o ai Mac che vantano l’apposito tasto ed ora il colosso di Cupertino sta introducendo queste soluzioni anche sul Web.

In occasione della Worldwide Developers Conference 2020, infatti, il colosso di Cupertino ha annunciato un modo per gli sviluppatori Web di aggiungere il supporto per Face ID e Touch ID ai propri siti, consentendo così agli utenti di accedervi con Safari senza la necessità di inserire nome e password.

La tecnologia in questione, che è stata realizzata usando la Web Authentication (WebAuthn) API, consente agli sviluppatori di costruire un sistema di autenticazione con le specifiche FIDO2 della FIDO Alliance e sarà disponibile a partire da Safari 14 per Mac e iOS.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al video pubblicato da Apple.

Apple vuole aumentare le estensioni

Restando in casa del colosso di Mountain View, è stato annunciato un nuovo sistema che renderà molto più facile il porting in Safari di un’estensione esistente da Chrome, Firefox o Edge.

Durante una sessione della Worldwide Developers Conference ha spiegato come funziona tale soluzione: essa si basa su un apposito strumento, ossia un convertitore che consente agli sviluppatori di effettuare il porting dell’estensione rapidamente, permettendo loro di sapere in anticipo se tutto funzionerà come previsto e quindi di caricarlo su Xcode, firmarlo e inviarlo per la pubblicazione sull’App Store.

Questo nuovo sistema potrebbe aiutare Safari a colmare il netto gap attualmente esistente con Google Chrome per quanto riguarda le estensioni. Nei prossimi mesi potremo farci un’idea.