Nonostante l’enorme successo di Netflix, il suo team è alla costante ricerca di nuove soluzioni che possano aiutare la piattaforma ad aumentare spettatori e ricavi.

Una delle ultime novità è rappresentata da apposite campagne pubblicitarie a episodi che, stando al team di Netflix, dovrebbero riuscire ad aumentare il coinvolgimento degli spettatori.

Offerta

HONOR 200 8/256GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto permuta, click in pagina (anche se non hai uno smartphone usato)

399€ invece di 599€
-33%

Un nuova soluzione per gli annunci su Netflix

In pratica, dato che Netflix è in grado di tenere traccia di ciò che un utente ha guardato, gli inserzionisti potrebbero creare una campagna pubblicitaria di 15 episodi in cui viene riprodotto un nuovo episodio man mano che si avanza nella serie TV che si sta guardando.

Alla base di questa nuova soluzione vi è la convinzione che gli annunci a episodi potrebbero aiutare a catturare l’attenzione dello spettatore meglio rispetto ad un annuncio che hanno già visto varie volte in precedenza.

Un sistema di annunci pubblicitari di questo tipo potrebbe funzionare particolarmente bene nel caso di marchi che interessano davvero agli spettatori: in pratica, invece di essere qualcosa da evitare, la pubblicità potrebbe diventare un contenuto molto più interessante, tanto che gli utenti potrebbero persino iniziare a cercare e attendere con impazienza l’episodio successivo.

Ricordiamo che Netflix ha lanciato per la prima volta il suo abbonamento con annunci pubblicitari lo scorso novembre in una ristretta cerchia di Paesi (oltre all’Italia vi sono l’Australia, il Brasile, il Canada, la Corea del Sud, la Francia, la Germania, il Giappone, il Messico, la Spagna, il Regno Unito e gli Stati Uniti) e a metà maggio questa soluzione poteva già contare su cinque milioni di utenti attivi su base mensile.

Sebbene ad oggi la platea di utenti sia ancora limitata, le agenzie pubblicitarie vedono in Netflix una piattaforma capace di garantire notevoli margini di crescita e probabilmente nei prossimi mesi gli annunci saranno parte ancora più integrante del colosso dello streaming.

Potrebbe interessarti anche: cosa guardare su Netflix questo mese