Sembra che i grattacapi per Elon Musk siano destinati ad aumentare. Dopo il riscatto chiesto per i dati degli utenti e la questione ban giornalisti con conseguente intervento dell’Europa, Twitter è di nuovo al centro di polemiche per colpa del presunto mancato pagamento dell’affitto di un ufficio. In questo articolo vediamo i dettagli della vicenda.

Twitter e il mancato pagamento dell’affitto

Elon Musk incontra dipendenti Twitter

La California Property Trust, proprietaria dell’edificio che ospita la sede di Twitter, sta facendo causa alla società di social media per il mancato pagamento di 136.250 dollari di affitto. Secondo Bloomberg, il 16 dicembre l’azienda ha notificato a Twitter che sarebbe risultata inadempiente per quanto riguarda il contratto di affitto del 30° piano dell’Hartford Building, situato al numero 650 della California Street a San Francisco, nel caso in cui non avesse pagato l’affitto arretrato entro cinque giorni. In una denuncia presentata la scorsa settimana alla Corte Superiore della Contea di San Francisco, la California Property Trust ha affermato che Twitter non ha osservato la disposizione.

Offerta

Apple iPhone 15 (128 GB)

749€ invece di 979€
-23%

Le altre cause in cui Twitter è coinvolta

Secondo un articolo del New York Times del 13 dicembre, nelle ultime settimane Twitter aveva smesso di pagare l’affitto di tutti i propri uffici a livello globale per risparmiare sui costi. Non è l’unica causa che l’azienda deve affrontare: è anche coinvolta, infatti, in una controversia per non aver pagato 197.725 dollari per i voli charter che Musk sembra aver preso durante la sua prima settimana da proprietario di Twitter.

Sembra che il proprietario di Tesla stia già correndo al riparo, in quanto nello stesso periodo avrebbe portato più di mezza dozzina di avvocati da SpaceX per rafforzare il team legale di Twitter.

Rimaniamo in attesa degli sviluppi di cui vi terremo certamente aggiornati.

Potrebbe interessarti anche: USA verso il divieto definitivo di TikTok sui dispositivi governativi