In un meeting a Las Vegas, Ford ha presentato il nuovo piano per il lancio della divisione commerciale Model e che ora si occuperà esclusivamente di veicoli elettrici.

Secondo il piano stilato da Ford, i concessionari dovranno ottenere delle certificazioni particolarmente impegnative per poter vendere le auto elettriche della casa automobilistica.

Ford impone regole rigide ai concessionari che intendono vendere auto elettriche

Per diventare “Model e Certified” i concessionari Ford a stelle e strisce dovranno affrontare una spesa che partirà da circa 500.000 dollari, necessari in gran parte per realizzare l’infrastruttura di ricarica che la Casa ritiene fondamentale per il business delle auto elettriche.

Per la certificazione di livello superiore denominata “Model e Certified Elite” l’impegno economico richiesto da Ford si aggira intorno al milione di dollari che permetterebbe al concessionario di vendere senza limitazioni, ma il programma prevede di installare almeno due colonnine fast, di cui almeno una per l’utilizzo pubblico.

L’obiettivo di Ford è di uniformare la sua rete commerciale ispirandosi al modello di vendita adottato da Tesla, con prezzi chiari senza sorprese e un ottimo servizio offerto alla clientela.

I concessionari Ford avranno tempo fino al 31 ottobre 2022 per decidere cosa fare. Per chi aderirà le novità saranno operative da gennaio 2024 al 31 dicembre 2026, per gli altri ci sarà la possibilità di aderire alla seconda opportunità che partirà a gennaio 2027, ma con necessità di confermare l’adesione entro la fine del 2025.

Offerta

Apple iPhone 15 (128 GB)

749€ invece di 979€
-23%

Per i rivenditori più piccoli le cose saranno meno vincolanti, ma i veicoli elettrici che questi avranno a disposizione saranno in numero assai limitato. Per quanto riguarda le concessionarie nel resto del mondo, resta che vedere come Ford intende muoversi.

Potrebbe interessarti: Hyundai pronta a lanciare due nuove auto elettriche economiche