Home Smart Home Recensioni Recensione Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro, WiFi ovunque a basso costo

Recensione Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro, WiFi ovunque a basso costo

0

Recensione Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro – Non è sempre facile trovare la posizione migliore per il router WiFi, con la scelta che il più delle volte si rivela un compromesso tra la comodità di collegamento alla presa telefonica e alla vicinanza di una presa di corrente. In molti casi alcune aree della casa risultano coperte in misura inferiore, soprattutto quelle più distanti, o separate da grosse pareti.

In questi casi la tecnologia ci viene incontro con diverse soluzioni, la più economica delle quali è sicuramente un ripetitore di segnale. Xiaomi è da sempre attenta a questo genere di problematiche e da tempo propone prodotti in grado di ripetere e amplificare il segnale wireless, con soluzioni semplici ed economiche.

Durante la realizzazione del mio progetto di domotica ho notato che una parte della mia abitazione risulta meno coperta, con alcuni sensori che spesso finivano offline per colpa di un segnale WiFi poco costante. Ho dunque deciso di cercare una soluzione definitiva e, grazie a Gshopper che mi ha fornito un sample, ho provato  Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro, un prodotto economico, semplice da configurare e installabile ovunque. L’ho provato per circa un mese e oggi vi racconto come funziona.

Design, installazione e configurazione

Xiaomi è da sempre attenta al design e alla semplicità di configurazione dei propri prodotti e questo WiFi Range Extender Pro non fa eccezione. Una volta estratto dalla confezione di vendita, si presenta come un piccolo parallelepipedo nero dalle dimensioni ridotte (7 x 8 centimetri) con una spina che sporge dalla parte posteriore per il fissaggio a una comune presa di corrente. Sui due lati sono posizionate le antenne WiFi che possono essere ruotate di 180 gradi per trovare la posizione corretta a seconda del montaggio.

Recensione Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro, WiFi ovunque a basso costo 1

Nella parte frontale, oltre al logo Mi, è presente un piccolo LED di stato mentre nella parte inferiore troviamo un foro per il reset del dispositivo in caso di problemi o di cambio del router. Dal punto di vista tecnico il router supporta lo standard 802.11n, con supporto alle reti a 2.4 GHz e una velocità massima di 300 Mbps, sufficiente anche per lo streaming video di alta qualità.

L’installazione è quanto di più banale ci possa essere, visto che è sufficiente inserire il dispositivo in una qualsiasi presa di corrente e attendere qualche secondo affinché si accenda e carichi il software: nessun tasto di accensione, nessun cavo da collegare, nessuna procedura complessa. Pochi secondi ed è operativo.

Recensione Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro, WiFi ovunque a basso costo 2

La configurazione è altrettanto semplice e può essere effettuata tramite l’app Mi WiFi, a patto di possedere un router Xiaomi. Questo sarebbe il mio caso, visto che il WiFi Extender si collega a un router AX6000, ma ho voluto simulare il collegamento a un normale router, utilizzando quindi l’app Xiaomi Home per la configurazione.

Si tratta di un’app che utilizzo quotidianamente per la gestione dei tanti sensori e dispositivi della mia smart home, e che può essere scaricata gratuitamente dal Play Store. Una volta aperta l’applicazione è sufficiente attendere qualche secondo affinché il Range Extender venga rilevato dall’app. A questo punto vi basterà toccare l’icona e seguire le semplici istruzioni a video, con il dispositivo che si collegherà alla stessa rete WiFi del vostro smartphone. Sta dunque a voi selezionare il router corretto al quale agganciarlo, per avere la migliore copertura possibile.

Al termine della configurazione iniziale il dispositivo sarà già funzionante e avrete la possibilità di configurare i pochi parametri disponibili. Potete renderlo “trasparente”, assegnandogli lo stesso nome della rete domestica, così da non dover riconfigurare i dispositivi già connessi al router principale, o potete assegnare un nome e una password personalizzati. In caso contrario la procedura aggiunge “_plus” al nome del router principale e ne mantiene la password per la massima semplicità di configurazione.

Nella schermata di gestione potete vedere il numero di dispositivi connessi, con il MAC address e il relativo indirizzo IP assegnato. Una sola schermata, poche opzioni ma grande versatilità, con una procedura che non richiede particolari competenze per essere completata, alla portata dunque anche di utenti poco avvezzi a questo genere di operazioni.

Prestazioni

Ho provato a collegare il Range Extender a una normale presa di corrente a uro così come su una ciabatta filtrata, per verificare eventuali differenze nelle prestazioni, senza rilevare cambiamenti apprezzabili. In entrambi i casi l’avvio è quasi istantaneo e dopo la configurazione iniziale non è necessario riconfigurare il dispositivo anche cambiando presa di corrente.

Ho provato il ripetitore nelle zone con minor copertura, con risultati decisamente apprezzabili. In ambienti dove il segnale aveva una tacchetta su cinque, sono riuscito a ottenere una copertura decisamente migliore, con la velocità che è passata da 3-4 Mbps a circa 150, un incremento davvero significativo.

Per un risultato migliore è consigliabile avvicinare il ripetitore al router, nel mio caso quasi a metà strada tra la posizione del router e la zona con poca copertura, e con un paio di tentativi sono riuscito a raggiungere risultati davvero apprezzabili. In questo modo non ho rilevato alcuna disconnessione dai sensori, che pure non necessitano di una particolare ampiezza di banda, segno che anche la stabilità ne trae grossi benefici.

Una serie di speed test hanno confermato la bontà della soluzione, che permette di coprire in maniera più efficace la propria abitazione. Ricordo che è possibile collegare diversi ripetitori al router principale, una soluzione ampiamente praticabile dato il costo contenuto del dispositivo e la semplicità di configurazione.

Considerazioni finali

Posso considerarmi completamente soddisfatto da Xiaomi Mi WiFi Range Extender Pro, che con una spesa minima permette di risolvere i cronici problemi di copertura tipici delle abitazioni in muratura, dove ci sono numerosi elementi che interferiscono con la propagazione del segnale wireless.

La semplicità di configurazione, la possibilità di rendere “trasparente” il ripetitore e di utilizzare quindi lo stesso nome di rete rispetto al router principale sono delle chicche che ho decisamente apprezzato e che lo rendono un dispositivo che mi sento di consigliarvi assolutamente. Potete acquistarlo su Gshopper a 14,99 euro, IVA e spese di spedizione incluse, dai magazzini cinesi, utilizzando il codice 374AF86A2F. Ci vorranno circa dieci giorni per riceverlo, senza che vi troviate addebitati costi aggiuntivi.

In alternativa potete acquistarlo con spedizione dai magazzini europei al prezzo di 25,99 euro, con tempi di spedizione che in questo caso saranno di pochi giorni lavorativi. Se preferite la spedizione dalla Cina ricordatevi di scegliere la spina europea, mentre scegliendo il modello spedito dall’Europa riceverete già quello con la spina corretta.