Home Mobilità Elettrica News La Lombardia chiede di inasprire la legge nazionale sui monopattini

La Lombardia chiede di inasprire la legge nazionale sui monopattini

0

Dopo la morte di un ragazzo tredicenne a Sesto San Giovanni a causa di una caduta dal monopattino di un amico, la Lombardia vuole cambiare la legge nazionale sui monopattini elettrici per rafforzare le attuali disposizioni di sicurezza nell’ambito di questo nuovo tipo di mobilità.

La giunta della regione Lombardia ha approvato oggi la proposta di legge da presentare al Parlamento per la modifica di alcune delle disposizioni riguardanti l’utilizzo dei monopattini elettrici. Ecco cosa cambierebbe.

Casco e assicurazione obbligatori per tutti e limite d’età innalzato

Sono tre le differenze sostanziali tra la proposta lombarda e la legge nazionale che attualmente regola l’utilizzo dei mezzi.

Anzitutto l’obbligo generalizzato della polizza per responsabilità civile verso terzi che nella vigente legislazione è stabilito solamente per lo svolgimento del servizio di noleggio dei monopattini elettrici.

La proposta di legge al Parlamento prevede inoltre la limitazione della conduzione dei monopattini elettrici alle sole persone che abbiano compiuto diciotto anni di età, mentre al momento il limite minimo è 14 anni.

Infine, la giunta regionale propone di estendere a tutti i conducenti dei monopattini elettrici l’obbligo di indossare idoneo casco protettivo, obbligo finora previsto soltanto per i minorenni.

La proposta di legge lombarda esprime inoltre piena condivisione della vigente disposizione che prevede la confisca del mezzo per chiunque circoli con un monopattino il cui motore presenti modifiche rispetto alle caratteristiche tecniche appositamente previste.

La giunta regionale ora attende che la proposta di modifica legislativa prosegua il suo iter di approvazione in Consiglio prima di giungere al Parlamento, con l’auspicio che possa presto tradursi in legge nazionale per il benessere e la sicurezza sia degli utilizzatori dei monopattini che degli altri utenti della strada.

Potrebbe interessarti: Migliori bici elettriche: ecco tutti i nostri consigli

Fonte