Home Mobilità Elettrica A Rimini arrivano gli eScooter di MiMoto: corse a 35 centesimi al...

A Rimini arrivano gli eScooter di MiMoto: corse a 35 centesimi al minuto

0

Rimini è stata tra le prime città in Italia ad aver investito sulla micromobilità elettrica e sembra essere più convinta che mai nel voler proseguire la strada dell’innovazione e della mobilità sostenibile.

Qui, quella dei monopattini in condivisione è una realtà ormai consolidata e presto si sperimenterà il car sharing elettrico. Oggi, però, Rimini ha aperto le sue porte a un altro servizio di mobilità condivisa: quello degli scooter elettrici.

Rimini in estate sugli eScooter di MiMoto

A fornire il servizio saranno Be Charge e MiMoto, che metteranno a disposizione della città di Rimini circa cinquanta scooter elettrici e nuovi punti di ricarica. Be Charge, infatti, conta già oltre trecento settanta punti di ricarica attivi in Emilia-Romagna, ottantaquattro dei quali nella sola città di Rimini, con otto punti in fase di implementazione.

La collaborazione con Be Charge consentirà inoltre di promuovere il noleggio dei mezzi con maggiore capillarità su tutto il territorio e di offrire servizi a valore aggiunto.

Il servizio sarà attivo fino al mese di novembre per tutti coloro che hanno raggiunto la maggiore età e sarà accessibile mediante l’applicazione MiMoto, disponibile sia per gli smartphone Android che per gli iPhone. L’applicazione funziona in modo molto simile a quella di un qualsiasi altro servizio di sharing mobility: si cerca l’eScooter più vicino, lo si prenota e si effettua la corsa. Questa ha un costo pari a 0,35 euro al minuto, 14,90 euro all’ora o di 59 euro per l’intera giornata.

Ogni scooter è omologato per due passeggeri e ha in dotazione nel bauletto due caschi dotati di profumatori igienizzanti, cuffiette igieniche usa e getta e una schiuma per caschi auto asciugante per la sicurezza degli utenti.

Per ricaricare il mezzo presso una stazione di ricarica Be Charge occorre installare e registrarsi all’app BeCharge. Questa offre anche una mappa di tutte le stazioni di ricarica presenti sul territorio e permette di verificarne la disponibilità in tempo reale, nonché la tipologia di presa e il prezzo in €/kWh erogato.

Il costo della ricarica verrà direttamente addebitato sulla carta di credito associata all’account dell’utente.

Siamo estremamente orgogliosi di arrivare a Rimini per l’estate 2021 – hanno commentato i tre founder di MiMoto Alessandro Vincenti, Gianluca Iorio e Vittorio MuratoreLanciare il nostro servizio assieme a Be Charge in un territorio stupendo come la Romagna, simbolo di italianità nel Mondo è da considerarsi un ottimo risultato soprattutto in un periodo storico come quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria. Siamo davvero felici di portare anche qui la nostra filosofia caratterizzata da condivisione e sostenibilità che, in una località marina come Rimini, ha un significato ancora più forte. Oggi il servizio di scooter sharing MiMoto è diventato strategico per gli spostamenti in città, dando un grande contributo al cittadino e all’amministrazione comunale ponendosi come supporto sia al trasporto pubblico, sia a quello privato”.

I monopattini in condivisione sono ormai una realtà consolidata, a breve partiremo con la sperimentazione del car sharing elettrico e oggi il lancio dei servizi di Mimoto e Becharge proiettano Rimini tra le realtà turistiche italiane tra le più all’avanguardia, con un’ampia offerta per i cittadini e i visitatori temporanei. Servizi che fanno parte di un percorso che Rimini ha imboccato già da anni e che vede l’ambiente, la riconquista degli spazi urbani e la rigenerazione in chiave green come fattori strategici per lo sviluppo turistico e quindi economico della città. Le città devono uscire dalla pandemia diverse: meno smog e meno auto, più benessere e più spazio. Rimini, grazie al coraggio delle sue scelte, è già su questa direttrice”, commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi.