Home News Se avete questo problema con il display di Google Nest Hub non...

Se avete questo problema con il display di Google Nest Hub non siete i soli

0

Si stanno moltiplicando in Rete le segnalazioni di utenti che lamentano un problema con Google Nest Hub e in particolare con lo schermo di questo device.

A dire di vari utenti, infatti, il loro smart display ha iniziato a mostrare delle linee sfocate e presenta quello che sembra essere un classico caso di burn-in dello schermo, ossia un difetto che in un dispositivo come Google Nest Hub, che dovrebbe essere quasi sempre acceso, acquista una rilevanza fondamentale.

Google Nest Hub e il fastidioso problema del display

Stando a quanto si apprende dalle segnalazioni, apparse sia su Reddit che sulle pagine di supporto di Google, una possibile soluzione potrebbe essere rappresentata dal ripristino del device anche se pare che si tratti di un problema di natura hardware, destinato quindi a ripresentarsi.

Ecco qualche esempio del problema di cui stiamo parlando:

Le prime segnalazioni di tale problema risalgono a parecchio tempo fa e pare che anche modelli ormai fuori dal periodo di garanzia legale siano affetti da esso.

Al momento non è chiaro quanto sia diffuso questo problema, che potrebbe essere legato a una serie di modelli difettosi oppure potrebbe essere un difetto generale che può riguardare qualsiasi Google Nest Hub e l’unica cosa certa è che si tratta di un bug che ha colpito molti acquirenti.

Fortunatamente non ci sono segnalazioni relative a Google Nest Hub di seconda generazione anche se, essendo stato lanciato soltanto di recente, ancora è presto perchè possa iniziare a manifestarsi.

Anche altri prodotti hardware di Google negli anni hanno presentato dei difetti (per esempio Pixel Slate aveva dei problemi con la memoria o i Google Pixel 3 e Pixel 4 avevano problemi di rigonfiamento della parte posteriore) e il produttore statunitense si è impegnato per provvedere alla loro sostituzione.

Del resto, la soddisfazione dei propri clienti è un aspetto che Google non può permettersi di trascurare.