Home TV & Streaming News DAZN acquista due canali sul digitale terrestre

DAZN acquista due canali sul digitale terrestre

0

DAZN è un azienda che offre i propri servizi in streaming sulla propria app e in queste ore è stato reso noto che la nota azienda ha deciso di acquistare due canali del Digitale Terrestre. Gestire una pay TV per il Digitale Terrestre con distribuzione di tessere, sistemi di codifica e i diritti TV non è qualcosa di veloce da ottenere nè particolarmente vantaggiosa nel caso di DAZN. L’unica piattaforma del genere rimasta in Italia è ciò che rimane di Mediaset Premium, ora controllata da Sky.

DAZN Digitale terrestre

 

Dietro questa mossa c’è la volontà di DAZN di migliorare il proprio servizio per gli utenti con connessioni internet non ottimali

Fatte queste considerazioni, viene spontaneo chiedersi: perchè DAZN ha effettuato questa mossa? A quanto pare l’azienda ha intenzione, grazie alla collaborazione con TIM di cui vi avevamo parlato qualche mese fa, di servirsi di questi due canali nel caso in cui la connessione internet degli utenti non sia sufficiente a garantire una buona qualità del servizio. In pratica dovrebbe essere una soluzione di backup.

I canali affittati da DAZN sono due e il proprietario è Cairo Communication. I canali non saranno sintonizzabili da un TV o da un decoder e non sarà possibile guardarli per tutti. Al momento l’azienda britannica non è intenzionata a offrire un’offerta per il Digitale Terrestre. Secondo i ragazzi di DDay questa mossa servirà ad offrire il servizio agli utenti DAZN tramite il decoder TIM Vision Box che sarà aggiornato per supportare questa nuova funzione.

DAZN Digitale Terrestre

TIM aiuterà DAZN grazie a una soluzione proprietaria per la codifica del flusso digitale terrestre e questo servirà al sistema nel caso in cui la connessione internet non sia sufficiente a gestire lo streaming. Il piano era già stato comunicato alla Lega Calcio prima dell’assegnazione dei diritti. Questa opzione sarà molto utile anche in ambito business per bar e ristoranti.

In pratica, invece di utilizzare un canale satellitare Sky come negli scorsi anni, TIM fornirà ai locali tutto ciò che sarà necessario per poter permettere la visione delle partite o degli eventi sportivi. L’importante sarà quindi avere un’antenna per il Digitale Terrestre e una connessione internet per effettuare l’autenticazione. Anche gli utenti TIM con TIM Vision Box potranno usufruire di questa opzione, anche se normalmente non ce ne sarebbe bisogno, visto che chi possiede il Vision Box ha una connettività FTTC o FTTH, più che sufficiente a gestire uno streaming video DAZN.

Pare che TIM abbia già concluso i test sui modelli di TIM Vision Box e il passaggio da IPTV a DT funziona senza intoppi e senza che l’utente possa accorgersene. Questo grazie a un semplice aggiornamento software ma rimane da vedere se questa possibilità sarà aperta ad altri operatori da DAZN.

Vodafone e Sky infatti possiedono un set simile a quello TIM e sarà interessante vedere se e quando DAZN concederà loro questa possibilità. Uno degli ostacoli più grandi per questo è il tempo, in quanto tutta la fase di test per sicurezza, piattaforma e certificazioni darebbe un vantaggio temporale notevole a TIM. Staremo a vedere come evolverà la situazione.