Home Wearable Smartwatch Alcune curiosità e funzionalità che arriveranno in futuro su OnePlus Watch

Alcune curiosità e funzionalità che arriveranno in futuro su OnePlus Watch

0
OnePlus Watch

Poco più di una settimana fa, OnePlus ha lanciato il tanto atteso OnePlus Watch, il suo primo smartwatch, che ha subito riscosso un certo successo e catturato l’attenzione di numerosi utenti, desiderosi di scoprire qualche dettaglio in più sul nuovo arrivato in casa OnePlus. A rispondere alle domande più frequenti poste dagli utenti del forum di OnePlus è stato proprio Raymond Z, Product Manager dell’azienda, con il suo “OnePlus Watch Deep Dive and FAQ” mandato online appena qualche ora fa.

Alcune curiosità e conferme di OnePlus Watch

Sappiamo che uno dei punti di forza di OnePlus Watch è l’autonomia. Come sottolineato dallo stesso Raymond Z, la durata della batteria dello smartwatch potrebbe migliorare o distruggere l’esperienza utente: se si dimentica di caricare il dispositivo durante la notte – rinunciando quindi all’opzione di monitoraggio del sonno – e lo si pone in carica per qualche minuto al mattino, prima di uscire o iniziare la propria routine, la percentuale di autonomia raggiunta potrebbe non essere sufficiente per supportare l’utente per l’intera giornata, e se questa dimenticanza si dimostra piuttosto frequente, allora ci si ritrova con un dispositivo che non si riesce a sfruttare appieno, provocando una certa insoddisfazione. Ecco perché l’azienda ha pensato di dotare OnePlus Watch di una potente batteria in grado di offrire un’autonomia di 14 giorni e che, grazie alla tecnologia Warp Charge, offre un giorno di autonomia con appena cinque minuti di ricarica.

L’importanza che OnePlus ha riservato al fattore “autonomia” la si spiega anche con la scelta del sistema operativo. Stando a quanto riferito da Raymond Z, RTOS offre una durata della batteria che non si otterrebbe con Wear OS. Inoltre, nel rispondere alla domanda “Qual è il processore di OnePlus Watch”, Raymond Z ha rivelato alcuni dettagli molto importanti circa la soluzione adottata.

OnePlus Watch utilizza una soluzione combinata a tre chip: ST32 + Apollo 3 + Cypress. Il chip ST ha ottime prestazioni ed è il  responsabile dell’interattività dell’interfaccia utente, offrendo agli utenti un’esperienza di sistema fluida. Il chip Apollo 3 è un chip a basso consumo energetico. […] Cypress è un chip di comunicazione che permette allo smartwatch di gestire chiamate Bluetooth e le funzioni musicali.

Inoltre, Raymond Z ha ricordato che OnePlus Watch supporta le funzioni di chiamata ed è dotato di un microfono e di uno speaker per rispondere ed effettuare chiamate direttamente dallo smartwatch; che attualmente non può essere accoppiato con un iPhone e che si può utilizzare l’app OnePlus Health per accedere e visualizzare nel dettaglio tutti i dati sulla salute.

Novità che arriveranno in futuro su OnePlus Watch

Raymond Z ha anche annunciato alcune delle novità che verranno distribuite via OTA in futuro. Per quanto riguarda la gestione delle notifiche, OnePlus Watch offrirà un elenco di risposte pre-impostate personalizzabili per rispondere velocemente ai messaggi direttamente dal proprio polso. Oltre ciò, OnePlus starebbe anche valutando l’idea di introdurre la modalità Always-on Display e starebbe a tal proposito raccogliendo i pareri degli utenti della community nel tentativo di capire quanto sia importante questa funzione, visto che potrebbe aumentare il consumo energetico di circa il 50%. Infine, ma non meno importante, l’azienda potrebbe lavorare a nuovi quadranti che mostrino più informazioni, come l’ora del tramonto e l’altitudine a cui ci si trova.