Home Wearable Cuffie Recensione Soundcore Liberty Air 2 Pro, quando la cancellazione migliora l'audio

Recensione Soundcore Liberty Air 2 Pro, quando la cancellazione migliora l’audio

0

ANKER ha lanciato qualche giorno fa, in occasione del CES 2011, le sue nuove cuffie Soundcore Liberty Air 2 Pro, con cancellazione attiva del rumore, modalità trasparente e ottima autonomia. Abbiamo avuto modo di avere un sample con un paio di settimane di anticipo rispetto alla data di presentazione, e le abbiamo immediatamente messe sotto torchio per capire come funzionano.

Disponibili in quattro diverse colorazioni, tutte ovviamente identiche a livello di caratteristiche tecniche, le Soundcore Liberty Air 2 Pro ci hanno accompagnato durante la giornata lavorativa, prima di dormire, durante qualche passeggiata e anche durante la corsa, per capire se possono andare bene anche per gli sportivi.

Recensione Soundcore Liberty Air 2 Pro, quando la cancellazione migliora l'audio 1

Ergonomia e design

Il design si rinnova già a partire dalla custodia, che si apre orizzontalmente con il coperchio che scorre verso la parte posteriore, rivelando l’alloggiamento dei due auricolari. Nella parte frontale del case sono presenti tre LED bianchi che indicano la carica residua, accendendosi durante la carica e quando viene aperto il coperchio.

Anche gli auricolari dispongono di un LED nella parte superiore che indica la ricarica quando si trovano nella custodia, e segnalano la batteria in esaurimento. Della batteria parleremo però tra poco, nella sezione dedicata.

Recensione Soundcore Liberty Air 2 Pro, quando la cancellazione migliora l'audio 7

Nella confezione di vendita, molto curata, trovano posto oltre al cavo USB Type-C per la ricarica, anche otto diverse paia di gommini, che sommate a quelli già montati sugli auricolari portano il totale a nove, una cifra davvero considerevole, che permetterà  a qualsiasi utente di trovare la soluzione perfetta per le proprie necessità.

A un primo sguardo il design può sembrare lo stesso delle Soundcore Liberty Air 2, ma uno sguardo più attento rivela diverse novità. Si parte ovviamente dai contatti per la ricarica, posti lungo lo stelo invece che alla sua base, mentre il sensore che rileva se le cuffie sono indossate è nascosto sotto al guscio e non è visibile, come invece accadeva nel modello precedente.

Recensione Soundcore Liberty Air 2 Pro, quando la cancellazione migliora l'audio 8

Lo stelo stesso ha una forma più regolare, stretto in punta e più largo nel punto in cui va a innestarsi nel corpo principale. Quest’ultimo è più affusolato nella parte esterna e leggermente bombato in quella che va inserita nell’orecchio, risultando comunque molto confortevole una volta trovato il gommino perfetto per il proprio orecchio.

Funzioni e prestazioni

Anche se le Soundcore Liberty Air 2 Pro possono essere collegate a qualsiasi dispositivo e funzionano immediatamente, è attraverso l’applicazione Soundcore che danno il meglio di sé. Il pairing con qualsiasi dispositivo è immediato, è sufficiente aprire il coperchio della custodia e le cuffie vengono rilevate senza difficoltà.

Le abbiamo provate con un paio di smartphone Android, con iPhone X, con un Mac Mini e con una smart TV Samsung e in tutti i casi l’abbinamento è stato istantaneo, senza problemi di connessione o trasmissione della musica. Su Android abbiamo però installato l’app Soundcore che permette di personalizzare al meglio l’esperienza di ascolto.

Attraverso l’applicazione è possibile aggiornare il firmware, abilitare o meno i suoni al tocco e il rilevamento delle cuffie una volta indossare, per indirizzare automaticamente l’audio dello smartphone. È presente l’opzione per personalizzare le gesture (doppio tocco o pressione prolungata per due secondi), scegliendo tra regolazione del volume, riproduzione/pausa, brano precedente, brano successivo, Assistente vocale e Suono ambientale.

Entrando nella sezione dedicata alla cancellazione del rumore è possibile scegliere il suono normale, con cancellazione spenta, Cancellazione del rumore (con quattro modalità tra cui scegliere) e Modalità trasparenza (completamente trasparente o modalità vocale che amplifica le voci).

È presente la funzione HearID che consente, attraverso un test audio, di personalizzare l’equalizzazione sul proprio orecchio, distinguendo tra destro e sinistro. L’equalizzatore offre 22 preset e la possibilità di personalizzare il suono attraverso otto cursori che possono variare il segnale di sei decibel sulle varie frequenze.

Il risultato è un suono sempre ricco e coinvolgente, con bassi molto corposi e sempre ben presenti. Nel nostro caso la creazione di un profilo HearID personalizzato ha permesso di ottimizzare anche le alte frequenze, che con alcuni preset risultano leggermente penalizzate.

Sembra paradossale ma attivando la cancellazione del rumore o la modalità trasparenza i suoni sono più ricchi e definiti, che in modalità “normale”, tanto che abbiamo preferito utilizzarla nella maggior parte dei test. Il nostro test ha coinvolto musica di vari generi, dall’heavy metal alla musica classica, dal blues al pop, dal rock alla lirica e in ogni situazione le Soundcore Liberty Air 2 Pro se la sono cavata egregiamente.

Eccellente la qualità in chiamata, sia da parte di chi chiama ma anche, e soprattutto da parte di chi riceve la chiamata. Il suono è pulito, i rumori ambientali sono cancellati a dovere anche in ambienti particolarmente rumorosi. Sotto questo punto di vista quindi le cuffie sono promosse a pieni voti.

L’unica pecca, se vogliamo andare a cercare il pelo nell’uovo, è l’assenza della tecnologia aptX, ma la gestione di Soundcore del Bluetooth compensa ampiamente la mancanza.

Autonomia

Davvero soddisfacente l’autonomia, che non risente particolarmente dell’attivazione della cancellazione del rumore. Disattivandola abbiamo raggiunto senza alcun problema le sette ore indicate da Soundcore, e mantenendola attiva abbiamo superato le sei ore, andando quindi oltre alle aspettative.

Con la custodia è stato possibile effettuare tre ricariche complete delle cuffie, e anche la ricarica rapida è molto valida. Abbiamo lasciato le cuffie (completamente scariche) nella custodia per 15 minuti e con cancellazione attivata abbiamo superato abbondantemente le due ore e mezza.

Recensione Soundcore Liberty Air 2 Pro, quando la cancellazione migliora l'audio 17

La presenza della ricarica wireless è un plus che abbiamo apprezzato, visto che basta appoggiarle sulla basetta per veder ricaricare la custodia in circa un’ora, lo stesso tempo che impiega con la ricarica cablata (via USB Type-C).

Conclusioni

Cosa dire dunque di queste Soundcore Liberty Air 2 Pro? Ci hanno convinto sotto ogni punto di vista, dal design davvero azzeccato all’ergonomia, ottima anche grazie alla presenza di così tanti gommini. Ottime dal punto di vista sonoro, dove permettono di cogliere anche le più piccole sfumature e dove la cancellazione attiva del rumore diventa un plus, visto che migliora la qualità di ascolto rendendola davvero ottima.

Se ci aggiungiamo una qualità sopraffina in chiamata e un’applicazione che permette di tarare l’ascolto sul proprio orecchio, abbiamo le cuffie perfette, soprattutto visto che il prezzo è sensibilmente inferiore rispetto alle proposte analoghe della concorrenza.

Le Soundcore Liberty Air 2 Pro costano infatti 129,00 euro di listino, davvero niente male per quello che offrono, molto meno rispetto a brand più reclamizzati. Fino al 24 gennaio però potete risparmiare ben 30 euro pagandole 99,99 euro utilizzando il codice sconto LIBERTYTUTTO.

Acquista Soundcore Liberty Air 2 Pro a 99,99 euro su Amazon