Monopattini elettrici a Milano

Sul finire di luglio, Milano è stata la prima grande città italiana a recepire il nuovo decreto sulla micromobilità e a dare il via libera al transito di monopattini elettrici ed hoverboard sulle strade pubbliche. Peccato solo che, a poco più di due settimane, il permesso di circolazione è stato sospeso, così come la licenza concessa alle aziende che offrono servizi di noleggio di tali mezzi.

Attraverso una lettera inviata dal Comune di Milano e firmata dagli assessori alla sicurezza Anna Scavuzzo e alla mobilità Marco Granelli, le 7 aziende che operano nel capoluogo lombardo (fra cui anche Helbiz) sono state invitate a sospendere il loro servizio fino a quando non sarà pronto il relativo bando e sarà posizionata la segnaletica prevista dalla legge.

Monopattini elettrici

La lettera ha fornito tre giorni di tempo alle aziende per sospendere i loro servizi di sharing, pena una sanzione pecuniaria. Purtroppo al momento non si ha una data o anche un periodo esatto di quando il Comune di Milano provvederà a posizionare i segnali stradali.

C’è da dire inoltre che gli assessori hanno sottolineato nella lettera di non aver mai autorizzato l’attività di sharing, ma anzi di averne negato il permesso a chi lo ha richiesto.

A questo punto rimaniamo in attesa di vedere che cosa farà Torino, seconda grande città italiana ad avere dato il permesso di circolazione ai mezzi della micromobilità elettrica.