Wi-Fi 6 certificazione ufficiale

Wi-Fi Alliance, l’organizzazione che sovrintende all’implementazione dello standard Wi-Fi, sta lanciando il suo programma ufficiale di certificazione per il Wi-Fi 6. Lo standard Wi-Fi 6 è quindi davvero pronto per il debutto, con le aziende che potranno cominciare da subito a pubblicizzare i propri prodotti come certificati in modo appropriato per supportare Wi-Fi 6.

Cosa cambia con lo standard Wi-Fi 6?

Innanzitutto, maggiore velocità: rispetto ai precedenti standard, il limite teorico per la velocità massima raggiunge il tetto ragguardevole di 9.6Gbps, ma nelle applicazioni pratiche è un valore davvero difficile da raggiungere. Il nuovo standard 802.11ax, o Wi-Fi 6 per gli amici, supporta una banda di frequenza fino a 7 GHz e consente di avere una velocità media superiore del 40%, insieme ad una latenza ridotta fino al 75%.

La vera forza del Wi-Fi 6 però è nella sua capacità di trasferire dati ad una moltitudine di dispositivi contemporaneamente e con una latenza nettamente inferiore. Rispetto allo standard precedente, il vero vantaggio è quindi l’utilizzo in aree particolarmente congestionate: con l’avvento dell’Internet of Things e della domotica, gli ambienti che ci circondano sono pieni di dispositivi che comunicano tra di loro e con l’esterno attraverso la rete Wi-Fi.

Con il nuovo standard Wi-Fi 6 saremo in grado di gestire decine di connessioni in contemporanea, ed anche di risparmiare batteria preziosa per i nostri dispositivi: grazie ad una nuova funzione chiamata TWT, Target Wake Time, i nostri smartphone, portatili e altri dispositivi Wi-Fi potranno godere di una maggiore autonomia.

Wi-Fi 6 nei nuovi iPhone 11

Oggi è arrivato il programma di certificazione ufficiale, ma ciò non non vuol dire che non ci siano già prodotti che corrispondono perfettamente a tutti i requisiti necessari alla fruizione del nuovo standard.

Uno dei dispositivi più conosciuti al mondo è già pronto per il nuovo standard: stiamo parlando dei nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max presentati lo scorso 10 Settembre. Apple non ha mai certificato i propri dispositivi ottenendo l’approvazione della Wi-Fi Alliance, pur rimanendone membro: siamo sicuri però i nuovi smartphone dell’azienda funzioneranno alla perfezione con il nuovo standard Wi-Fi 6.

I dispositivi Wi-Fi Certified 6

Samsung Galaxy Note 10 ha il primato di essere il primo smartphone Wi-Fi Certified 6, riconoscimento ufficiale della Wi-Fi Alliance: ci aspettiamo che sempre più smartphone supporteranno presto l’ultima generazione del Wi-Fi. Di seguito ecco la lista dei primi prodotti Wi-Fi Certified 6:

  • Broadcom® BCM4375
  • Broadcom® BCM43698
  • Broadcom® BCM43684
  • Certificato Cypress CYW 89650 Auto-Grade Wi-Fi 6
  • Intel® Wi-Fi 6 (Gig +) AX200 (per PC)
  • Chipset Intel® Home Wi-Fi serie WAV600 (per router e gateway)
  • Marvell 88W9064 (4×4) Wi-Fi 6 Dual-Band STA
  • Marvell 88W9064 (4×4) + 88W9068 (8×8) Wi-Fi 6 AP simultaneo a doppia banda
  • Piattaforma Qualcomm® Networking Pro 1200
  • Sottosistema di connettività mobile Wi-Fi 6 Qualcomm® FastConnect 6800
  • Punto di accesso Wi-Fi 6 Ruckus R750

Le novità di IFA con Wi-Fi 6

Si è conclusa da pochi giorni la Fiera Internazionale dell’Elettronica di Berlino, una kermesse dedicata al mondo della tecnologia a 360°: tra i tanti produttori non sono mancati dispositivi con a bordo la tecnologia Wi-Fi 6, come ad esempio gli ottimi router Fritz! o i sistemi mesh/router di TP-Link.

Aspettiamo di vedere una maggiore diffusione anche qui in Italia di prodotti certificati per lo standard Wi-Fi 6, ora che è disponibile il programma di certificazione ufficiale.