Google Foto iPhone XS

Come vi abbiamo riportato in precedenza il 2018 non è stato un anno particolarmente florido per Apple a causa delle poche vendite dei nuovi dispositivi iPhone dovute soprattutto al crollo del mercato cinese. Questa però potrebbe non essere l’unica causa, infatti, gli ultimi numeri dei guadagni inerenti allo scorso anno da parte dell’azienda di Cupertino, ci mostrano che anche l’operazione di “sostituzione batteria iPhone economica“, ovvero a 26 euro contro i canonici 89 euro, avrebbe contribuito a far segnareun calo nei ricavi.

Stando a quanto riportato, nel 2018 Apple ha sostituito 11 milioni di batterie, una cifra incredibilmente alta rispetto ai soliti 1-2 milioni degli anni precedenti. La manovra definita inizialmente da Tim Cook “irrisoria nei guadagni” sembrerebbe essere proprio una delle cause principali, permettendo così agli utenti di mantenere il proprio smartphone e rimandare quindi l’upgrade agli ultimi modelli presenti sul mercato.

A subirne di più le conseguenze sono stati sicuramente i nuovi iPhone Xs e Xs Max e l’ultimo arrivato iPhone Xr, questo perchè i possessori di iPhone 8 e iPhone X hanno preferito sostituire la batteria del proprio dispositivo piùttosto che sostituirlo con uno nuovo. Possiamo affermare quindi che Apple ha sicuramente sottovalutato come questa manovra economica avrebbe impattato negativamente sulle vendite dello scorso anno, sta di fatto che ad oggi l’azienda non ha ancora voluto rivelare i numeri ufficiali fatti segnare nel corso del 2018.