NASA UAE spazio

Gli Emirati Arabi Uniti sono ampiamente interessati alla prossima grande rivoluzione nel turismo terrestre: lo spazio (come del resto noi italiani). Se inizialmente hanno raggiunto un accordo con la Virgin Galactic per la realizzazione di uno spazio porto, è di questi giorni la notizia che hanno raggiunto un accordo anche con la NASA.

L’amministratore della NASA, Jim Bridenstine, ha twittato la lettera di intenti congiunta, firmata anche dal Dr. Mohammed Al Ahbabi, direttore generale dell’Agenzia Spaziale degli Emirati Arabi Uniti. Anche se non ci sono dettagli su ciò che l’accordo comporta, presumibilmente gli astronauti degli Emirati Arabi Uniti potranno beneficiare di spot sulle missioni con equipaggio della NASA.

Come parte del progetto che prevederà una presenza stabile degli Emirati Arabi Uniti nel mondo del turismo spaziale, l’agenzia spaziale ha in programma il lancio del primo astronauta a bordo della ISS.

Il primo astronauta degli Emirati Arabi Uniti verrà inviato sulla Stazione Spaziale Internazionale nell’aprile 2019. L’Agenzia spaziale degli Emirati Arabi Uniti ha già un accordo con Roscosmos, l’agenzia spaziale russa, per quel volo.

Titano Saturno Nasa Cassini

Rimanendo in tema spazio e NASA, l’agenzia americana ha condiviso in questi giorni una serie di immagini catturate dalla sonda spaziale Cassini che ci danno una vista mai così bella di Titano, la luna di Saturno.

Per catturare le foto, il team di Cassini ha utilizzato uno spettrometro di mappatura a infrarossi visibile (VIMS) che è stato in grado di sbirciare attraverso la foschia di Titano. Le immagini generate – che provengono da diverse osservazioni in condizioni di illuminazione e visualizzazione diverse in tutta la missione – mostrano una rappresentazione quasi ininterrotta dell’aspetto ghiacciato della luna. I suoi viscidi mari di metano e le dune spazzate dal vento sono in piena mostra in quello che la NASA afferma essere la “migliore rappresentazione” di Titano che vedremo per molto tempo.