MWC

Gli eventi legati al mondo della tecnologia che nelle ultime settimane sono stati cancellati a causa dell’emergenza Coronavirus è ormai piuttosto lungo e uno dei primi è stato il Mobile World Congress (MWC) 2020, in programma un mese fa a Barcellona.

Una delle principali preoccupazioni per molti espositori destinati a partecipare alla fiera di Barcellona era quella relativa ai soldi persi a causa della sua cancellazione ma ieri la GSMA (l’associazione che gestisce il MWC) ha annunciato che tali somme verranno rimborsate.

Il MWC rimborsa visitatori ed espositori

In particolare, la GSMA ha reso noto che chi ha acquistato un biglietto per partecipare alla manifestazione avrà diritto al rimborso completo di quanto pagato.

Passando agli espositori, chi ha speso fino a 5.000 sterline può scegliere tra il rimborso integrale oppure avere un credito pari al 125% della somma spesa da recuperare nelle edizioni del 2021 (65%), 2022 (35%) e 2023 (25%).

Gli espositori che hanno speso oltre 5.000 sterline possono invece scegliere tra un rimborso del 50% (fino ad un massimo di 150.000 sterline) oppure avere un credito pari al 125% della somma spesa da recuperare nelle edizioni del 2021 (65%), 2022 (35%) e 2023 (25%).

Inoltre, la GSMA ha rassicurato che nel 2021 saranno riproposti i medesimi prezzi del 2019.

L’appuntamento è già fissato per il Mobile World Congress del prossimo anno.