Hacker violano Microsoft Edge

È successo durante l’evento Tianfu Cup: su sei team di hacker ben tre sono riusciti a violare Microsoft Edge, rilevando vulnerabilità nascoste nel suo codice. In totale quindi, il 50% degli attacchi hacker sono andati a buon fine.

Microsoft Edge violato per tre volte, ma Chrome non è migliore

Non se la passa meglio Chrome, tutt’altro: selezionato “solo” da quattro team, anche il browser di Google ha visto una quota di successo degli attacchi pari al 50%. Il più sicuro è stato Safari, che su quattro tentativi si è visto violare da un solo team di hacker.

Cos’è l’evento Tianfu Cup International

Tutto questo si è svolto live davanti agli occhi di spettatori e giudici presenti alla Tianfu Cup, una delle manifestazioni più importante nel panorama infosec e cybersec. Hacker da tutta la Cina e oltre si riuniscono a Chengdu per provare la loro abilità, e non solo per la gloria: in palio ci sono anche sostanziosi premi in denaro.

Non solo Microsoft Edge, Chrome e Safari: altri software sono stati vittima degli attacchi hacker, tra cui Office 365, Adobe PDF Reader, qemu-kvm+Ubuntu e VMWare Workstation.

Anche se Microsoft Edge se l’è cavata abbastanza maluccio, c’è da dire che la versione utilizzata per la competizione è quella standard, non la nuova versione in via di sviluppo che utilizza i sorgenti di Chromium, da cui discende anche Google Chrome. Bisognerà vedere, con il rilascio stabile del nuovo Microsoft Edge, se gli hacker saranno altrettanto abili nel trovare vulnerabilità nascoste nel software.