B&O Beosound Stage

Sappiamo bene che spesse volte i vari dispositivi legati all’audio (home theatre, cuffie e soundbar) hanno un costo decisamente superiore rispetto alle controparti dedicate al video (TV e monitor) ma con la nuova soundbar di B&O si è arrivati a un nuovo livello.

Ad IFA 2019 il colosso dell’audio B&O ha annunciato Beosound Stage, quella che può essere identificata come la sua prima soundbar dedicata al mondo delle TV. Analizzando dapprima le specifiche tecniche e arrivando al prezzo solo alla fine, notiamo che la nuova arrivata può contare su ben 11 speaker interni, ognuno dei quali arricchito da un amplificatore da 50W.

Nello specifico, troviamo 4 woofers da 10 centimetri, 4 midrange da 4 centimetri e, agli estremi, 1 tweeter da 4 centimetri e 2 tweeter da 2 centimetri. Insomma, si ottiene un intero sistema surround integrato all’interno di una singola soundbar.

La nuova soundbar di B&O costa più di una TV OLED 1

Il posizionamento di tutti questi speaker è a 45°, così da aiutare l’audio a rimbalzare nelle pareti e creare quella sensazione di immersione fornita dal Dolby Atmos anche senza alcuna cassa posta sul tetto (supporta anche Dolby TrueHD).

Per quanto riguarda la connettività, sulla parte posteriore della B&O Beosound Stage troviamo una porta HDMI (supporta la funzione eARC) per il collegamento diretto alla TV (o al sintoamplificatore). La soundbar però è dotata anche di un chip WiFi con supporto ai protocolli Chromecast (può quindi venir controllata mediante uno smart speaker con Google Assistant) ed AirPlay 2 (dunque compatibile con Siri), oltre che di un chip Bluetooth.

Ma ora veniamo al momento saliente: il prezzo. La versione base sarà disponibile dal prossimo autunno in alluminio o bronzo per 1.500 euro. Se si volesse optare per la versione in legno di quercia affumicata, il prezzo salirà fino a 2.250 euro (anche in questo caso la disponibilità è data per l’autunno 2019). Insomma, ci troviamo di fronte a una soundbar che costa più di una TV OLED.