Vodafone cloud gaming Hatch 5G

Il game streaming è un tipo di servizio che è ancora agli albori ma che, già nel corso del 2020, avrà raggiunto una maturità e una disponibilità abbastanza ampia da poter contare su milioni e milioni di utenti. Lo sanno bene Sony che ha già lanciato PlayStation Now, Google che si appresta a lanciare a novembre Google Stadia e Microsoft che è prossima alla finalizzazione del Project xCloud. Il mercato si preannuncia talmente grande che anche Vodafone vuole averne una fetta.

In un comunicato stampa l’operatore telefonico ha annunciato una collaborazione con Hatch per la realizzazione di una piattaforma di cloud gaming mobile pensata per la rete 5G.

L’annuncio della collaborazione corrisponde anche con il lancio del relativo servizio, con gli utenti Vodafone con uno smartphone Android che, a  partire da oggi, possono giocare gratuitamente per tre mesi agli oltre 100 giochi mobile inclusi nel catalogo Hatch. Successivamente, il servizio sarà disponibile al prezzo esclusivo di 6,99 euro al mese.

Se per Hatch si tratta di una grande opportunità per allargare sensibilmente il proprio bacino di utenti, per Vodafone si tratta di un passo fondamentale per imporre la propria nuova Giga Network 5G con un servizio pensato appositamente per trarre vantaggio delle caratteristiche del 5G, fra cui soprattutto latenza e banda in download.

Fra i giochi disponibili al lancio troviamo Angry Birds, Monument Valley, Crashlandse tanti altri, oltre ad Arkanoid Rising che è disponibile esclusivamente su Hatch.

Seppur il servizio di game streaming sia pensato soprattutto per la rete 5G, vista la scarsità nella copertura a livello nazionale e gli ancora pochi smartphone 5G disponibili sul mercato (qui la nostra classifica), Vodafone ha chiarito che Hatch è disponibile anche per gli utenti 4G.

Prima di lasciarvi, vi lasciamo con l’approfondimento dei nostri cugini di TuttoAndroid su cos’è il 5G e sul perché si appresta a rivoluzionare il mondo hi-tech nei prossimi anni.