PlayStation 5

Sony ha rivelato che la prossima PlayStation 5 (non ha menzionato esplicitamente il nome) avrà un gameplay “coinvolgente” e prestazioni online “perfettamente integrati” con PlayStation Now grazie a prestazioni grafiche “drammaticamente” migliorate e un sistema cloud rinnovato. Per spiegare la funzionalità di “integrazione” di PS5, la compagnia ha usato la frase “sempre e ovunque, senza disconnessioni”.

Durante una presentazione della strategia aziendale, Sony ha anche dimostrato la velocità della nuova console rispetto alla PS4 (la possiamo vedere in un video catturato dal reporter del WSJ Takashi Mochizuki), mostrando un caricamento molto più rapido (dieci volte) e velocità più elevate con scene complesse.

Sony ha già annunciato una partnership con Microsoft per migliorare la propria infrastruttura cloud di PlayStation Now. In passato poi, ha anche rivelato alcune specifiche della PS5, fra cui una CPU AMD Ryzen di terza generazione, a 8 core e costruita con microarchitettura Zen 2 a 7 nanometri.  Essa verrà abbinata a una GPU Radeon Navi personalizzata che supporta il ray-tracing.

Ovviamente è logico aspettarsi che la PlayStation 5 superi notevolmente la PS4 in quanto a qualità grafica e velocità del disco, vista l’integrazione di hardware molto più potente. Tuttavia, Sony sembra volersi concentrare maggiormente su come il nuovo hardware renderà il gioco più divertente minimizzando i tempi di caricamento, la riproduzione glitch e i problemi al cloud che possono influire sul gioco online e multiplayer.

Pur non avendo poi conferme ufficiali, sappiamo che la PlayStation 5 dovrebbe fare il suo esordio nel 2020 a un prezzo che potrebbe essere addirittura di 499 euro.