Satispay-distributori-automatici

Il mondo delle macchinette automatiche in grado di vendere snack o bibite ha appena subito una rivoluzione molto importante legata ai pagamenti elettronici. Satispay, un servizio di mobile payment, ha esteso il suo supporto al settore delle vending machine annunciando l’avvio dell’integrazione della sua piattaforma con i distributori automatici.

In poche parole, nelle macchinette supportate dal sistema di pagamenti Satispay, ai pagamenti con le monetine e le banconote si affianca il pagamento elettronico. Il funzionamento è veramente semplice e imita il nuovo modello economico cinese che sfrutta WeChat praticamente per tutto: basta selezionare il prodotto desiderato, avvicinare il telefono al distributore e inquadrare il QR Code riconoscibile dal logo di Satispay posizionato a fianco della tastiera, selezionare l’importo, premere invio e ritirare l’articolo dopo la conferma del pagamento. L’importo verrà scalato direttamente dal budget settimanale impostato dal cliente sul suo profilo.

Stando ai dati forniti dall’azienda, solo il 3% delle macchinette al momento è connesso a internet, permettendo quindi il pagamento in maniera elettronica. L’obiettivo di Satispay è quello di far aumentare quanto più possibile tale cifra.

Oltre ad offrire una maggiore flessibilità di pagamento, l’integrazione di Satispay consentirà ai gestori di effettuare politiche di cashback innovative e interessanti anche sui distributori automatici, facendo evolvere il settore del marketing a un nuovo livello. La prima integrazione è arrivata con gli oltre 14.000 distributori automatici di Serim presenti nella città di Milano.

Dario Brignone, CTO e co-founder di Satispay ha dichiarato: “Siamo una tech company e non smetteremo di trovare soluzioni e integrazioni per il nostro servizio fino a che questo ci permetterà di raggiungere il nostro obiettivo ultimo: semplificare la vita delle persone, siano consumatori o esercenti e gestori di beni a pagamento. Dopo l’integrazione con i POS e con tutti i principali software di cassa, portiamo oggi sul mercato una nuova soluzione che consente di rendere smart i distributori automatici, anche quelli non connessi. Il dispositivo che abbiamo sviluppato insieme al nostro partner mcf88 è infatti connesso ad internet in modo indipendente e può essere attivato in pochi minuti per consentire a qualunque distributore automatico di ricevere pagamenti attraverso smartphone.”