Zotac RTX 3070 Ti

NVIDIA continua nel perfezionamento della proposta con architettura Ampere e con l’ultima arrivata RTX 3070 Ti va ad offrire ai gamers una nuova scheda video in grado di soddisfare chi vuole giocare senza rinunciare al massimo livello di dettaglio ed al Ray Tracing. Abbiamo messo le mani su una Custom che ci ha colpito in positivo, si tratta della ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo con un design da build estetica e una dissipazione da hard core gamers.

ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo design e dissipazione

Zotac RTX 3070 Ti

 

La ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo è una scheda video bellissima, c’è ben poco da dire. Si fa notare ancor prima di darle potenza, c’è la sezione frontale con quella sfumatura aurora che ispira ad una build con RGB stile Cyberpunk 2077. Appena si avvia la build si attiva il sistema di illuminazione RGB Spectra 2.0 con doppia zona di illuminazione, viene illuminato il logo ZOTAC sulla struttura di rinforzo della scheda e poi partono gli effetti animati che si possono controllare da FireStorm.

In pochi click sarà possibile personalizzare la scheda video con tantissimi effetti RGB dalla qualità davvero elevata, spesso si aggiungono semplicemente dei LED, ZOTAC con Spectra 2.0 ha fatto un lavoro ancora più preciso, la qualità dell’illuminazione è davvero elevata e con gli effetti animati è possibile dare un look unico alla build.

Chiaro, esteticamente questa RTX 3070 Ti Custom di ZOTAC fa il suo effetto ma il sistema di dissipazione com’è? Anche in questo caso ZOTAC non ha preso la questione alla leggera, tutt’altro. Il sistema IceStorm 2.0 è assolutamente un punto di forza di questa RTX 3070 Ti, si tratta di un sistema a tripla ventola (11 blade design) su un triplo corpo lamellare con sei heat pipe di qualità, anche il backplate è un blocco di alluminio.

Recensione ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo: una nuova chance per dominare il 2K con Ray Tracing attivo 1

Il sistema di dissipazione IceStorm 2.0 di ZOTAC è in grado di raffreddare in pochissimi minuti la RTX 3070 Ti e di tenerla a bada anche nelle sessioni di gioco più prolungate ma non solo, IceStorm 2.0 è un sistema studiato anche per chi vuole fare OC in tranquillità, tutto è sotto controllo e con il software FireStorm è possibile controllare ogni singolo aspetto della scheda video, come ad esempio le tre ventole che quando spingono al 100% fanno rumore. Un hard core gamer adora quel rumore, 3000 rpm sono tanta roba per controllare il calore ma un gamer meno spinto potrebbe non voler le ventole al 100% e FireStorm permette di creare tre profili personalizzati in modo da switchare rapidamente tra i settaggi.

Le uscite video disponibili sulla ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo sono tre DisplayPort 1.4a (fino a 7680×4320 60 Hz) e una singola HDMI 2.1 (fino a 7680×4320 60 Hz), chiaramente per 8K a 60 FPS e 4K a 120 FPS è richiesto un cavo HDMI ad alta velocità. Nota di merito per il power imput composto dai classici due 8 pin, tra le altre cose nel box ZOTAC inserisce anche due adattatori da 6 pin a 8 pin per chi ancora non avesse questi cavi.

ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo scheda tecnica

Zotac RTX 3070 Ti

Rispetto ad una RTX 3070 Ti Founders Edition la Custom AMP Holo di ZOTAC ha un boost di frequenza, si passa dai 1770 MHz della Founders ai 1830 MHz della AMP Holo di ZOTAC con conseguente aumento del TGP che passa da 290 W della Founders ai 310 W della AMP Holo. Queste sono le piccole differenze tra la Founders di NVIDIA e la Custom di ZOTAC, ovviamente le differenze pratiche sono più marcate grazie al sistema di dissipazione completamente diverso. Ecco la lista di specifiche tecniche complete della ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo:

  • 6144 CUDA Core
  • 192 Tensor Core
  • 48 RT Core
  • 48 Streaming Multiprocessor
  • 1830 MHz
  • 9500 MHz Memory Clock
  • 19 Gbps Memory Data Rate
  • 8 GB GDDR6X
  • 608 GB/s Memory Bandwidth
  • 256-bit Memory Bus
  • TGP 310 W
  • 2 x 8 pin
  • 3 DisplayPort 1.4a
  • 1 HDMI 2.1
  • IceStorm 2.0
  • Spectra 2.0
  • Software FireStorm

ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo gaming

Zotac RTX 3070 Ti

Inutile girarci intorno, già la RTX 3070 era ed è ancora una scheda video perfetta per giocare in 1440p, la RTX 3070 Ti migliora ancor di più la situazione. Lo scarto di prestazioni rispetto alla RTX 3070 non è enorme, in alcuni titoli si attesa un boost del 10%, in altri del 6%. Per molti potrebbe essere un piccolo boost ma in realtà è qual tanto che basta per cementificare le prestazioni nei titoli più difficili da gestire come Cyberpunk 2077, CoD Warzone, Watch Dogs Legion e così via che in alcuni frangenti fanno tremare anche schede video di fascia più alta, ovviamente al massimo del dettaglio e con Ray Tracing attivo.

La RTX 3070 Ti però non arriva alle vette di una RTX 3080, è ancora distante da quei livelli di prestazioni ma si sta sempre parlando di una 70, è giusto che sia così. NVIDIA non poteva togliere lo scettro della miglior soluzione per giocare alla RTX 3080 che si fa preferire anche a confronto di una RTX 3080 Ti, di una RTX 3090 ed ora anche della RTX 3070 Ti. Storicamente la 80 è il sogno di tutti i gamers ma grazie al boost della nuova architettura Ampere, possiamo tranquillamente affermare che montare nella propria build gaming una RTX 3070 Ti è una scelta saggia. Il confronto con la precedente generazione mette la RTX 3070 Ti sopra una RTX 2080 Ti, assolutamente un sogno.

Giocando a 1440p non ci sono giochi Tripla A in grado di mettere sotto stress la ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo che riesce sempre a tenere le temperature sotto controllo con picco massimo di circa 73° senza esagerare con la velocità delle ventole, impostando un profilo più rumoroso è possibile controllare ancora meglio le temperature.

Questa è la conferma che il sistema di dissipazione Ice Storm 2.0 a tripla ventola di ZOTAC funziona benissimo e che non è un overkill su una RTX 3070 Ti, tutt’altro permette alla GPU di spingere bene ed andare anche oltre la sua comfort zone (il consumo della scheda effettivo sta sotto al valore TGP dichiato). Andare a 3440x1440p o anche spingersi verso il 4K con tutti i dettagli al massimo, con Ray Tracing attivo è possibile grazie alle magie del DLSS ed in alcuni casi, anche grazie al supporto del Resizable Bar (se supportato dalla build).

Recensione ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo: una nuova chance per dominare il 2K con Ray Tracing attivo 2

I test sono stati effettuati in WQHD 3440x1440p (Ray Tracing folle, BLSS bilanciato, dettagli e settaggi al max) con una build di fascia medio/alta, quella che ipoteticamente dovrebbe essere più utilizzata con una scheda della linea 70. Intel Core i5 11400 (power limit unlock), ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo, 16 GB RAM Crucial Ballistix Max a 4000 MHz, ASRock Z590 Extreme (test effettuati anche su B560 con risultati comparabili).

Ribadiamo che questi sono risultati con i giochi al massimo del dettaglio in WQHD con Ray Tracing massimo e DLSS bilanciato, chiaramente impostando meglio dettagli, risoluzione e un DLSS più aggressivo è possibile giocare con FPS notevolmente più alti che aumentano ancor di più disabilitando il Ray Tracing. Il test vuole evidenziare una condizione di stress per la scheda video in modo da rappresentare dei numeri sotto i quali è quasi impossibile scendere, il vero gamer troverà il settaggio perfetto per giocare con FPS ben più alti di quelli nei test.

Ecco i test gaming della ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo con i seguenti titoli (10): Call of Duty Warzone, Fortnite, Cyberpunk 2077, Metro Exodus Enhanced Edition, Control, Watch Dogs Legion, Assetto Corsa Competizione, Valorant, Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, Minecraft RTX.

ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo content creation

Troppo spesso si parla solo di gaming per le schede video RTX di NVIDIA quando in realtà c’è tantissima potenza da sfruttare per i creators, video editor, artisti digitali e tanti altri. NVIDIA mette a disposizione anche dei driver Studio per chi vuole ottimizzare le proprie applicazioni di produttività in GeForce Experience, proprio come un gioco.

Chiaramente tutte le operazioni di real time Ray Tracing vengono agevolate dalla presenza degli RT Core, hardware dedicato a quei tipi di calcoli. Sulla ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo ci sono 8 GB di RAM dedicata GDDR6X. Esatto, è la nuova generazione di memorie 6X, quelle che permettono di poter lavorare con carichi più intesi senza grossi problemi. Per un tipo di utilizzo da vero pro, i 12 GB di una RTX 3080 Ti o i 24 di una RTX 3090 sono decisamente più utili ma il consumatore medio di questa RTX 3070 Ti potrà comunque beneficiare di un boost importante.

Non si tratta solo di calcolo di Ray Tracing, operazioni complesse professionali ma grazie ad una ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo si potrà ricevere un boost notevole anche per la content creation più semplice. Si passa dal fotografo che lavora in Photoshop per operazioni di AI, a chi fa il montatore video e si affida a rendering CUDA oppure a chi fa streaming e si affida a NVIDIA Broadcast.

ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo conclusioni

Zotac RTX 3070 Ti

 

In un periodo così difficile per il mercato delle schede video, ogni nuova uscita corrisponde ad un occasione per poter comprare una delle componenti più ambite degli ultimi mesi. NVIDIA sta facendo il massimo per offrire ai gamers quante più chance per inserire nella propria build una RTX serie 3000, i numeri su Steam crescono, le limitazioni al mining stanno aiutando e nel primo periodo post lancio è possibile prendere le schede a prezzi onesti. Il valore MSRP è puramente indicativo, le Founders Edition sono per collezionisti, sono le Custom a farsi avvistare di tanto in tanto.

La ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo è una gran bella Custom, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Si presta alle build che puntano ad un look ricercato, l’illuminazione Spectra 2.0 con tutte le sue animazioni può fare la differenza in un case con RGB e cavi sleeve. Ciò che però si fa notare ancor più delle luci, è la presenza del sistema di dissipazione IceStorm 2.0 che è in grado di far operare sempre questa ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo nella maniera corretta, con temperature più che oneste ed in grado di offrire anche margine di OC per chi cerca ancora qualcosa in più.

Le prestazioni in gioco sono ottime, la ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo è perfetta per il QHD con dettagli massimi, Ray Tracing su folle e il DLSS che permette di raggiungere facilmente il numero di FPS desiderato. Inutile sottolineare che la risoluzione FullHD viene assolutamente divorata, in realtà anche il QHD settato con impostazioni di gioco reali è dominato alla grande. Ad esser onesti, i player più smaliziati potranno anche spingersi alla risoluzione 4K, trovano il set up adeguato tra dettagli, Ray Tracing e DLSS a dare una grossa mano.

Con i piccoli miglioramenti alle specifiche, in particolare le memorie 6X, la ZOTAC RTX 3070 Ti AMP Holo è un supporto validissimo non solo per i gamers ma anche per chi vuole fare della content creation più spinta rispetto alla media, le soluzioni NVIDIA in alcuni ambiti professionali hanno ancora un bel distacco rispetto alla concorrenza e per tornare velocemente a parlare di gaming, giocare in Ray Tracing a titoli super impegnativi come Cyberpunk 2077 con una RTX 3070 Ti è assolutamente piacevole, con le soluzioni AMD non è ancora possibile dire la stessa cosa. Il Ray Tracing nel 2021 è uno standard e per schede video di fascia media deve essere un fattore da prendere in considerazione, NVIDIA è leader in ambito Ray Tracing.

Parlare di prezzi in un periodo del genere azzardato. Il sogno è poter puntare al prezzo MSRP di NVIDIA di 619 Euro, per quella cifra il rapporto qualità-prezzo è più che favorevole ma, appunto, è un sogno. Meglio puntare alle cifre che circolano online, le RTX 3070 Ti di ZOTAC si aggirano tra i 769 Euro (RTX 3070 Ti Trinity) e i 959 Euro (RTX 3070 Ti AMP Holo). Quando disponibili, vengono acquistate in un nanosecondo e difficilmente chi è riuscito a prenderle rimarrà deluso. La potenza di queste nuove GPU non si discute minimamente, il mercato è incontrollabile ma muovendosi con l’esperienza giusta e le tecniche giuste, molti di voi, sono riusciti a portarsi a casa schede RTX a prezzi onesti.

Scatti realizzati con Canon EOS 90D – Acquista su Amazon