iMac 27

Con la stessa “freddezza” con cui Google ha annunciato Pixel 4a, Apple presenta l’atteso aggiornamento per iMac da 27 pollici che ne ringiovanisce l’hardware e di riflesso ne migliora le prestazioni.

L’incredibile potenza in più del nuovo iMac 27″

Debuttano così i processori Intel di decima generazione da 6 e 8 core ma soprattutto arriva quello da 10 core che riesce a spingere la frequenza massima fino a 5 GHz grazie a TurboBoost conseguendo, secondo i dati dichiarati da Apple, prestazioni della CPU fino al 65% più elevate, e parallelamente cresce fino a 128 GB la massima memoria RAM configurabile. Sul versante grafico c’è la GPU AMD Radeon Pro serie 5000 Cher capace di sfruttare la nuova architettura RDNA di AMD, che mette sul piatto un guadagno del 55% in termini di prestazioni grafiche. Per i più esigenti la memoria video adesso può arrivare a 16 GB.

Apple annuncia le novità di iMac 27": potenza da vendere e tanto altro 1

Tutte queste migliore al “cuore” della macchina garantiscono un boost prestazionale rispetto al precedente iMac 27″ talmente importante che Apple quantifica in percentuale il guadagno nell’esecuzione dei compiti più gravosi: il 65% di velocità in piazza con il plugin Logic Pro X, transcodifica di file ProRes a 8K fino al 40% di veloce con Final Cut Pro X, rendering fino al 35% più veloci con Arnold in Autodesk Maya e fino al 25% di velocità in più nel build time con Xcode.

Migliorano anche display, memorie, audio, microfoni e sicurezza

Migliorie anche per il display, una nuova unità Retina capace di offrire maggiore nitidezza grazie a 14,7 milioni di pixel, un miliardo di colori, luminosità di 500 nit ed il supporto alla gamma cromatica P3, e per la videocamera rinnovata che adesso può registrare in Full HD. Sul piatto ci sono una migliore mappatura dei toni, il controllo dell’esposizione e il rilevamento dei volti, favoriti dall’adozione del chip T2 Security – un ISP – capace pure di influenzare positivamente l’audio di sistema grazie anche all’equalizzazione variabile. Non c’è audio senza microfoni, ed Apple ha messo mano pure a quelli: i nuovi in array di qualità professionale sono perfetti tanto per le videochiamate con FaceTime quanto per la registrazione di memo vocali o podcast.

Apple annuncia le novità di iMac 27": potenza da vendere e tanto altro 2

Tutti gli iMac da 27 pollici guadagnano con questo aggiornamento l’archiviazione in SSD, cacciando via i “vecchi” hard disk: fino a 3,4 GB al secondo e per la prima volta fino a 8 terabyte di spazio. È un plus, sebbene poco visibile, la presenza su iMac del chip Apple T2 Security di seconda generazione con controller di archiviazione e crittografia in tempo reale per proteggere al meglio tutti i dati archiviati.

Prezzi e disponibilità del nuovo iMac 27″

Su Apple Store online è possibile ordinare da subito il nuovo iMac da 27 pollici con prezzi a partire da 2.199 euro, mentre occorrono almeno 2.699 euro per la versione con Intel Core i7 di decima generazione da 3,8 GHz. Le prime consegne sono previste già per questa settimana.