Netflix punta agli anime per combattere Disney e Apple Tv

La guerra dello streaming è ufficialmente iniziata: Netflix si prepara a combattere Disney e Apple, e come asso nella manica punta tutto sugli anime giapponesi.

Con una concorrenza così spietata, Netflix è costretta, nonostante la sua posizione dominante nel panorama streaming, a differenziare la sua offerta. Non solo quindi serie TV sotto licenza, film e documentari, ma anche un massiccio catalogo di anime giapponesi.

Netflix punta agli anime giapponesi: le serie esclusive

Con oltre 158 milioni di utenti Netflix è leader nel mercato dei servizi in streaming, ma ciò non basta. Ecco perché la strategia è quella di estendere l’offerta, proponendo nuovi show d’animazione come Ultraman e Eden. Ci sono anche titoli d’eccellenza provenienti dallo studio Ghibli, come il vincitore dell’Oscar Spirited Away e Il mio vicino Totoro.

Presenti anche anime famosi che sono approdati di recente sul servizio in streaming come Attack on Titan e One Punch Man, per un’industria che vale, fuori dai confini del Giappone, oltre 10 miliardi di dollari secondo HumanMedia, un’agenzia di ricerca con sede a Tokyo.

Basta fare un giro su Netflix per capire che l’offerta è davvero vastissima, con decine di serie e film d’animazione giapponese.

Netflix vs Disney vs Apple TV: chi vincerà?

Difficile dirlo, ogni servizio offre contenuti differenti. Netflix punta a licenze acquistate da terzi e contenuti originali, ma ora si sta espandendo anche per includere molti anime.

Disney, con il suo servizio Disney+, punta tutto sul suo network formato preesistente. “Poiché Disney ha supporti preesistenti e un marchio affermato, Netflix dovrà assicurarsi che i suoi spettatori mantengano uno stile di vita in cui guardano Netflix ogni giorno”, dice Mashiro Hasegawa, analista di HumanMedia. “Netflix dovrà sostenere investimenti in opere ad alto budget, simili a Hollywood e contenuti multinazionali, al fine di distinguersi mentre altri giocatori si uniscono al mercato”.

E Apple TV? al momento, con il suo servizio Apple TV+, disponibile in Italia dal 1° Novembre, il focus sembra essere quello di contenuti esclusivi, di altissima qualità. Meno contenuti ma con budget alti e attori e cast eccezionali.

Per capire le differenze tra i servizi Apple TV+ e Disney+ abbiamo anche preparato un articolo ad-hoc. La guerra tra i servizi in streaming è appena iniziata.