macOS 10.14 Mojave

Quasi in contemporanea con le prime beta pubbliche di iOS 12 e tvOS 12, gli sviluppatori di Apple hanno incominciato a rilasciare la prima versione beta di macOS 10.14 Mojave.

A partire da qualche ora è possibile scaricare e installare una versione di prova dell’ultimo sistema operativo desktop di Apple che offre, come novità grafica principale, la Dark Mode per un utilizzo confortevole, grazie all’uso di colorazioni (e sfondo) scure.

Sono inoltre disponibili nuovi strumenti per evitare il così detto “fingerprinting online” sul browser Safari e modifiche per le varie visualizzazioni del Finder. Sulla scrivania troviamo anche l’introduzione degli “stock” per organizzare in maniera ordinata il principale spazio di lavoro.

Oh, e come promemoria, anche se su macOS 10.14 Mojave vengono introdotte alcune applicazioni di iOS quali Apple News, Registratore vocale, Apple Stocks e Home, Apple non sta unendo i due sistemi operativi e non permetterà il portino di app di terze parti fino a al 2019.

Naturalmente, dal momento che questo non è un software definitivo, se decidete di installarlo incontrerete sicuramente qualche bug, motivo per cui non ve lo consigliamo se utilizzate il Mac come strumento di studio o di lavoro.

Per procedere al download della prima beta pubblica di macOS 10.14 Mojave, vi basterà iscrivervi al programma beta di Apple e attendere l’aggiornamento. Per conoscere se il vostro Mac è compatibile, vi rimandiamo al nostro articolo dedicato.