Apple Card

Con il lancio della Apple Card, il colosso di Cupertino l’ha voluta personalizzare con tutto il suo concetto di design minimalista (senza dubbio un’eredità lasciata da Jony Ive). Ecco perché essa si presenta come una piastra di titanio grigia con davanti il logo Apple e il chip e sul retro i loghi di Mastercard e Goldman Sachs.

Si tratta senza dubbio di un design inusuale per una carta di credito, visto che mancano tutte le informazioni fondamentali come il numero di carta, il codice di controllo, la data di scadenza, il titolare ecc.

No, Apple non si è dimenticata di questi dettagli ma ha sviluppato la Apple Card in maniera tale da mantenere al sicuro tutte quelle informazioni all’interno di un iPhone e del suo Secure Enclave (lo stesso che sfrutterà il CryptoKit in iOS 13). Ciò significa che, per accedere ai dati della propria Apple Card, è necessario utilizzare necessariamente l’app Wallet del proprio iPhone.

Apple è conscia che si tratta di un qualcosa di innovativo e che non è mai stato fatto prima. A questo proposito, ha pubblicato un video tutorial per spiegare a tutti coloro ne hanno richiesto una come accedere a tali dati.

Come potete vedere, tutto quello che bisogna fare è:

  • Aprire l’app Wallet sul proprio iPhone abbinato alla Apple Card;
  • Tappare sull’icona del menu (i tre puntini in alto a destra nella UI);
  • Tappare su “Informazioni Carta”;
  • Autenticarsi mediante Touch ID o Face ID;
  • Nella schermata successiva vengono mostrate tutte le informazioni classiche di una carta di credito, con la possibilità di poterle copiare negli appunti per eventualmente riempire dei moduli online.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare di dare un’occhiata agli altri nostri “articoli guida” sulla carta di credito “made by Apple”:

VAI: Apple Card: come gestire e trasferire il cashback giornaliero

VAI: Come collegare un conto corrente alla Apple Card