Ferrari SF90

Attraverso una presentazione in diretta (andata in onda su Sky Sport), la Ferrari ha tolto il velo ufficialmente sulla nuova SF90, ovvero la monoposto che parteciperà al Mondiale di Formula 1 2019 (al quale parteciperà, dopo oltre 20 anni, anche l’Alfa Romeo). Ecco dunque quali sono i dettagli estetici e tecnici della nuova Ferrari SF90.

Partendo dall’estetica, la Ferrari SF90 è ovviamente dotata di una livrea rossa ma, rispetto alle versioni dei Mondiali precedenti, ha un tocco meno lucido e più opaco che sicuramente ha il compito di fare un segno netto col passato. questa infatti è la prima Ferrari “firmata” John Elkann e Mattia Binotto.

Per adattarsi alle nuove regole del Mondiale di Formula 1 2019, la Ferrari SF90 porta delle novità che riguardano soprattutto l’ala anteriore che ora è più larga, e quella posteriore più larga e alta. Con un passo più lungo (distanza fra ruote anteriori e posteriori) e con l’eliminazione di tutte le appendici aerodinamiche, si tratta di una monoposto più “magra” nella parte posteriore.

Grande attenzione poi è stato posto sulla power unit, ma gli effetti del lavoro di tecnici e ingegneri lo scopriremo con certezza dai test di Barcellona e soprattutto a Malbourne per il via della stagione.

Chiaramente tutti i dirigenti della Ferrari sono entusiasti nella nuova monoposto, sulla quale sperano molto per la vittoria finale del Mondiale:

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che per vedere la Ferrari SF90, così come tutte le altre monoposto di nuova generazione, l’unico modo è abbonarsi a Sky Sport in quanto i diritti TV sono stati acquisiti, in maniera esclusiva, dal colosso del satellite fino al 2021 (insieme alle nuove grafiche piene zeppe di intelligenza artificiale). Fortunatamente Sky ha grandi piani per i motori su TV8, il canale in chiaro del Digitale Terrestre.