Auto elettriche sempre cariche grazie ai pali dell'illuminazione di Verona

Come spesso riportiamo nelle news relative alle auto elettriche, uno dei principali problemi che sono presenti in Italia e che non ne permettono la diffusione è la disponibilità di infrastrutture per la ricarica. Enel ha dei piani molto chiari di sviluppo ma forse la soluzione che è stata appena avviata a Verona (in via sperimentale) potrebbe assere la soluzione definitiva.

A Verona, grazie alla municipalizzata Agsm è iniziata una sperimentazione (la prima in Europa) di una nuova generazione di pali “intelligenti” dell’illuminazione. Questi pali, cablati in fibra ottica, oltre ad illuminare in modo efficiente l’ambito urbano con luce led senza disperderla, contengono al loro interno una presa di ricarica per le auto elettriche a 22 kWh, un’antenna WiFi, una telecamera ad alta definizione per il controllo urbano in tempo reale e per la gestione dei parcheggi.

Si tratta di un mix che va ad unire il mondo dell’IoT con il mondo della sicurezza cittadina e della mobilità elettrica. Insomma, tutte le tecnologie su cui si sta lavorando in questo momento a livello mondiale e che potrebbero rendere Verona la seconda Smart City d’Italia (la prima è Cagliari).

Al momento la sperimentazione sta prevedendo solo due pali dell’illuminazione intelligenti, installati in via Righi (di fronte alla Bauli) e in via Montorio (vicino al Campo Gavagnin), permettono la ricarica delle auto elettriche attraverso la “Verona SmartApp”

«AGSM è particolarmente orgogliosa dell’avvio di questa sperimentazione, la prima in Europa, fondamentale per lo sviluppo di una seriedi servizi urbani in versione digitaleche vanno ben oltre l’illuminazione pubblica moderna, per arrivare alla mobilità elettrica che si basa necessariamente su una rete infrastrutturale di rifornimento nuova e capillare – afferma Michele Crocepresidente AGSM Verona -. Inauguriamo oggi un modello, il modello Verona di “smart city”, intesa come prima città che nel 2019 inizia a dotarsi di una infrastruttura integrata, innovativa e eco-sostenibile al servizio del cittadino e del turista. Promuoveremo ed offriremo questo modello a tutte le città d’Italia. Il lavoro del presidente Filippo Rigo e dei tecnici di AGSM Lighting, nella connessione alla rete e nella individuazione delle soluzioni tecnologiche più appropriate ed avanzate, è stato rilevante e pone la nostra azienda ai vertici del settore».