iCloud

Nonostante i dispositivi iOS e i Mac abbiano un’applicazione dedicata per accedere all’archiviazione iCloud, sono in molti che preferiscono utilizzare la versione web del servizio, soprattutto in ambito desktop. A questo proposito, vi segnaliamo che Apple ha in test il login via Touch ID e Face ID su iCloud.com con iOS 13, iPadOS e macOS 10.15.

Quando si visita iCloud in Safari su un dispositivo che esegue le beta di iOS 13, iPadOS o macOS 10.15, si vedrà un nuovo popup che chiede se si desidera accedere utilizzando l’Apple ID oppure attraverso i dati biometrici. In altre parole, usando il Face ID sugli iPhone e iPad più recenti oppure il Touch ID sugli iPhone e gli iPad più vecchi (probabilmente anche su un nuovo modello futuro), così come i MacBook Pro compatibili con Touch Bar. Le schermate che vedete qui in basso mostrano la procedura di accesso utilizzando il Face ID su un iPhone XS Max che esegue la beta di iOS 13.

icloud.com accesso Face ID Touch ID

É bene precisare che avere l’ultima versione beta dei vari sistemi operativo è obbligatorio. Safari infatti va a re-indirizzare la navigazione in automatico da icloud.com verso beta.icloud.com; in alternativa, è possibile provare la nuova funzione inserendo manualmente l’URL.

L’accesso via Face ID o Touch ID è una nuova funzionalità piuttosto ingegnosa ed è probabilmente parte dei primi tentativi di Apple di testare la funzione più ampia “Accedi con Apple“. Oltre a essere più semplice ed immediato, sfruttando i dati del Secure Enclave e il riconoscimento biometrico assicura anche una maggiore sicurezza.