Amazon prova trucchi AR

Amazon vuole essere l’e-commerce di riferimento per ogni tipo di prodotto, il che significa farsi preferire rispetto alla concorrenza. Con il gigante dei cosmetici L’Oreal che ha annunciato l’anno scorso che stava acquistando ModiFace, una software house impegnata nella creazione di app di realtà aumentata e da allora ha implementato le prove in tempo reale del trucco su diversi marchi, Amazon ha voluto mettersi al passo. Ed ecco allora che la nuova modalità “Live Mode” permette di sfruttare l’IA e applicare i vari trucchi nel catalogo in maniera virtuale.

Utilizzando la fotocamera frontale, gli acquirenti possono provare digitalmente diverse tonalità di rossetto, grazie all’analisi basata sull’intelligenza artificiale e alle informazioni fornite dai marchi di make-up, nonché alle immagini e alle descrizioni trovate sui social media.

Da oggi, gli utenti di Amazon negli Stati Uniti e in Giappone possono provare la “Live Mode” tramite l’app per Android, mentre chi è in possesso di un iPhone, un iPod Touch o un iPad dovranno aspettare per un rilascio previsto entro la fine dell’anno.

Questa non è la prima onda che l’IA ha fatto breccia nel panorama della bellezza. Neutrogena ha annunciato la sua app di scansione 3D per maschere di bellezza perfette all’inizio di quest’anno oppure L’Oreal ha sviluppato un dispositivo per leggere il Ph della pelle per meglio abbinare le creme. Il modo in cui scegliamo e acquistiamo i cosmetici sta cambiando, quindi è logico che un gigante della vendita online come Amazon possa iniziare una rivoluzione come questa.

Ricordiamo tra l’altro che Amazon e la realtà aumentata hanno già un trascorso insieme: l’app Amazon Showroom permette di posizionare, in maniera virtuale e sfruttando la fotocamera di uno smartphone, mobili e arredi direttamente nell’ambiente in cui vogliamo.