migliori Serie TV originali Netflix

I progetti futuri di Netflix sono assolutamente da primo della classe. Dopo aver fatto incetta di Emmy con le proprie serie TV (112 nomination solo quest’anno, più di qualsiasi altro studio di produzione), il colosso dello streaming ha in mente di produrre addirittura 55 film ogni anno, di cui 20 ad alto budget (tra i 20 e i 200 milioni di dollari) e altri 35 indie con budget inferiori, documentari e contenuti di animazione.

Il cast di stelle

Netflix piglia tutto con volontà di produrre 55 film ogni anno con star di Hollywood 1

A riferire queste informazioni è stato Scott Stuber, direttore dell’area film di Netflix, attraverso un’intervista al New York Times. Il dirigente ha anche rivelato che per poter competere ad alti livelli con i grandi produttori cinematografici, non è necessaria solo la volontà ma anche ingaggiare le giuste persone.

Ed ecco perché tra i registi che stanno girando dei Netflix Original troviamo Martin Scorsese, Guillermo Del Toro, Steven Soderbergh e Michael Bay.

Netflix piglia tutto con volontà di produrre 55 film ogni anno con star di Hollywood 2

Altrettanto nutrito di star è la rosa di attori, con Robert DeNiro, Sandra Bullock, Al Pacino, Meryl Streep, Ben Affleck, Eddie Murphy, The Rock. Insomma, Netflix sta spingendo moltissimo sul diventare la fonte principale dell’intrattenimento in tutto il mondo (ricordiamo che nel 2019 arriveranno ance le prime produzioni originali africane).

Il primo film che ha tratto vantaggio di questa nuova politica di Netflix è stato La ballata di Buster Scruggs diretto dai fratelli Cohen. A breve però sarà la volta di Roma, diretto da Alfonso Cuarón. In questo caso è bene specificare che il film è ambientato nel quartiere Roma di Mexico City negli Anni ’70 e non ha nulla a che fare con la nostra capitale.

Netflix e gli Oscar

Netflix

Ma l’attuale politica non permette a Netfix di partecipare alla premiazione degli Oscar, in quanto uno dei requisiti è quello che i film partecipanti escano nelle sale cinematografiche. Per ovviare a ciò quindi, il colosso dello streaming intende garantire delle esclusive temporali alle sale per alcuni suoi titoli di circa 20 giorni (contro i 90 tipici dei film).