Chernobyl Sky Atlantic

Prodotta in collaborazione fra HBO e Sky Atlantic, la serie TV Chernobyl ha avuto un successo senza pari, diventando una delle più importanti serie frutto della collaborazione dei due studi di produzione. In particolare, nel corso della serie è stata raggiunta una media di 1 milione 224 mila spettatori mentre nell’ultimo episodio andato in onda ieri è stato visto da quasi 600 mila spettatori.

Dal punto di vista generale, Chernobyl si pone al quarto posto, dietro a produzioni italiane di Sky,“Gomorra – La serie” e “The Young Pope” e alla serie HBO chiusasi di recente “Il Trono di Spade”.

Probabilmente avrebbe potuto avere numeri ancora superiori se nello stesso momento Netflix non avesse reso disponibile Stranger Things 3 che, in appena 4 giorni, ha incollato allo schermo e lasciato con molti dubbi oltre 42 milioni di spettatori.

La serie ha ripercosso le vicende legate alla famosa centrale nucleare nell’ex Unione Sovietica, esplosa nel 1986 a 120 chilometri da Kiev. In particolare, il 26 aprile 1986 alle ore 1:23 circa, presso la centrale nucleare V.I. Lenin, avviene una forte esplosione che provoca la rottura del reattore n.4 della centrale e una reazione a catena che andò ad innescare un vasto incendio.

Come ciliegina sulla torta, alla conclusione dell’ultimo episodio è andato in onda lo speciale “The Real Chernobyl”, documentario prodotto da Sky News che mette in primo piano i racconti dei cittadini ucraini che hanno vissuto in prima persona gli eventi di quell’orribile giorno, insieme alle tragiche conseguenze che l’est Europa ha subito.

Ricordiamo che nel caso non aveste avuto modo di seguire la serie TV, tutta la stagione completa di “Chernobyl” è disponibile su Sky On Demand, Sky Go e su Now TV.