Apple HomePod iOS 12

Nonostante alla WWDC 2018 non si è fatta la minima menzione ad HomePod, Apple ha in cantiere una serie di modifiche molto interessanti che renderanno lo smart speaker molto più utile di quanto non sia adesso. Una in particolare che aiuterà HomePod a chiudere il gap con Google Home e Amazon Echo sono le chiamate vocali, attesa con l’aggiornamento ad iOS 12.

Il sito francese iGeneration afferma di avere i dettagli della versione beta di iOS 12 che verrà installata su HomePod in cui sarebbero enunciate alcune delle novità fra cui proprio le chiamate vocali. Invece di dover avviare la chiamata sugli iPhone e cambiare gli ingressi audio in seguito, potrebbe essere che con iOS il tutto potrebbe avviarsi anche con i comandi vocali. Lo smartphone fornirà solo la connessione cellulare. A differenza di Amazon Echo quindi, le chiamate non avverrebbero tramite la rete internet ma necessiterebbero sempre della connessione dell’iPhone.

Un’altra novità molto richiesta che potrebbe arrivare su HomePod con l’aggiornamento ad iOS 12 è la possibilità di impostare più di un timer. Come con Amazon e Google, potrebbe essere possibile impostare un timer per la cottura di qualcosa e un altro per qualcos’altro.

Altre aggiunte includerebbero una versione HomePod di “Trova il mio iPhone”, supporto in lingua spagnola (nessun riferimento all’italiano) e una funzionalità “correzione WiFi” che renderebbe l’HomePod connesso alla rete del tuo iPhone quando c’è un problema alla rete WiFi (adesso è necessario ripristinare l’HomePod per risolvere il problema).

Non c’è alcuna garanzia che queste funzionalità faranno il loro arrivo non appena iOS 12 sarà disponibile in versione stabile. Apple ha impiegato mesi per portare la funzione multi-speaker e AirPlay 2 sull’HomePod nonostante promesse entrambe nel 2017. Staremo a vedere se nei prossimi giorni emergeranno nuovi dettagli a riguardo.