giovedì, Novembre 14, 2019
Home Tags Amazon Photos

Amazon Photo: cos'è, come funziona e quanto costa

Amazon Photos, è un servizio di archiviazione di foto online totalmente gratuito per i clienti Amazon Prime che consente di salvare e condividere un numero illimitato di foto su dispositivi desktop, mobili e della famiglia Fire di Amazon.

Al giorno d’oggi, ogni secondo, vengono caricate circa 1800 foto sul cloud online: non sembrano molti, eppure ogni giorno ammontano a più di 155 milioni di fotografie. Un numero enorme, in continua crescita, a cui si affianca anche l’incremento del numero di video caricati online, ma per ora ci concentreremo solo su come effettuare il backup dei nostri scatti per averli sempre con noi a portata di mano attraverso i servizi offerti da Amazon.

Molti di voi si sono chiesti se Amazon Photos è un servizio concorrente di Google Photos, che pur offre l’archiviazione illimitata di foto in modo gratuito,  a patto che la dimensione delle singole foto non superi i 16 Megapixel: la risposta è sì e no allo stesso tempo, dato che i due servizi sono simili ma offrono un’esperienza d’uso completamente differente.

Nelle seguenti righe andremo a far luce su tutti i dettagli di Amazon Photos, focalizzandoci su come utilizzarlo al meglio.

INDICE

Vai a: Amazon Photos su Amazon.it

Cos’è Amazon Photos

Gli utenti che hanno una sottoscrizione Amazon Prime possono usufruire di Amazon Photos, che garantisce uno spazio di archiviazione illimitato per le foto, oltre a 5GB per video, documenti e altri file. Sono supportati i tipi e formati più comunemente utilizzati per foto e video, ma per essere sicuri elencheremo di seguito tutti i tipi di file Foto e Video riconosciuti ufficialmente da Amazon Photos per l’archiviazione.

  • Foto:JPEG, BMP, PNG, GIF, la maggior parte dei file TIFF, HEIF, HEVC e file in formato RAW. Per ulteriori informazioni sui formati RAW supportati, visita Tipi di file RAW supportati.
  • Video:MP4, QuickTime, AVI, MTS, MPG, ASF, WMV, Flash, HEIF, HEVC e OGG

Bisogna anche precisare che i video di durata inferiore a 20 minuti e di dimensioni inferiori a 2 GB possono essere riprodotti in streaming tramite il sito Web e le applicazioni mobili di Amazon Drive. I video con una dimensione superiore ai 2GB dovranno prima essere scaricati e poi guardati offline. Ci sono poi alcuni tipi di file particolari che non sono supportati, o hanno un supporto limitato:

  • Foto in sequenza scattate da dispositivi iOS: verrà sottoposta a backup solo la prima immagine di ogni sequenza
  • Google Motion Photos: non verrà caricato il breve video prima e dopo lo scatto, ma solo la foto
  • Samsung Motion Photos: non verrà caricato il breve video ma solo la foto
  • Foto 3D: non è possibile caricare foto 3D, ma è possibile convertirle in formato GIF o MP4 e poi effettuarne il backup
  • Foto panoramiche equirettangolari: le foto verranno caricate ma avranno un aspetto distorto
  • Foto lenticolari: ogni foto lenticolare è composto da 11 foto e viene effettuato il backup di tutte, ma solo la prima foto è visibile sui dispositivi iOS e via browser. Sui dispositivi Android non è possibile visualizzare le foto lenticolari

Per quanto riguarda i tipi di file RAW, ecco la lista non esaustiva dei modelli di fotocamere ufficialmente riconosciuti da Amazon e che producono file RAW riconosciuti come file foto: è importante concentrarsi su questo aspetto, dato che se le foto in RAW non vengono riconosciute come tali occuperanno spazio fisico sul vostro cloud.

  • Nikon (file NEF): Nikon D1, Nikon D1X, Nikon D4, Nikon Coolpix A, Nikon E5700, Nikon AW1, Nikon D800, Nikon D50, Nikon D610
  • Canon(file CR2**): Canon 5D, Canon 1D, Canon 1D MarkIIN, Canon Rebel SL1, Canon 60D, Canon 5D MarkIII, Canon 1D MarkIV

Il suggerimento che possiamo darvi, se avete una fotocamera diversa da queste elencate o il cui formato non sia supportato, è quello di provare a convertire i vostri file RAW in formato DNG (Adobe Digital Negative): in questo modo Amazon dovrebbe riconoscerli come file fotografici e consentire l’archiviazione illimitato per tutti i vostri file.

Ricordiamo inoltre che Amazon concede l’utilizzo del servizio Photos solo ed esclusivamente per uso personale e non commerciale, e non può essere utilizzato in connessione ad una attività legata al mondo della fotografia: ci teniamo a chiarire questo aspetto proprio perché un eventuale abuso del servizio, in contrasto con le linee di utilizzo stabilite da Amazon, potrebbe portare a conseguenze estreme come la sospensione dell’account e quindi alla perdita dei dati in esso contenuto, compreso il backup delle nostre fotografie.

Come funziona Amazon Photos

Utilizzare Amazon Photos è molto semplice: strettamente connesso ad Amazon Drive, è possibile accedervi tramite browser web, applicazione desktop per Windows e Mac, app per dispositivi mobili Android e iOS e anche sui dispositivi della famiglia Fire.

Ogni dispositivo dotato di un browser adatto alla navigazione web, come Firefox, Safari, Chrome o Microsoft Edge, può essere utilizzato per accedere al servizio di Amazon, seppur con alcune limitazioni. L’applicativo desktop per Windows e Mac rimane la versione più completa ed anche quella più fruibile, con la possibilità di poter scegliere le cartelle di backup e l’orario in cui vogliamo che sia svolto.  In alternativa è possibile scaricare l’app di Amazon Photos su dispositivi Android e iOS dai rispettivi store, mentre sui dispositivi Fire troverete l’app preinstallata di fabbrica.

Ricordiamo che Amazon Photos consente l’archiviazione illimitata di foto online solo per i clienti Amazon Prime, i quali possono salvare e condividere un numero illimitato di foto. Possiamo scegliere di effettuare un backup anche dei video, ma la loro dimensione conterà contro il limite dello spazio di archiviazione a nostra disposizione, quello che normalmente abbiamo a disposizione con Amazon Drive per intenderci.

Per poter effettuare l’upload l’account deve avere uno spazio di archiviazione sufficiente, ma non solo: i nomi dei file e/o delle cartelle devono contenere meno di 255 caratteri, e i file caricati da browser devono pesare al massimo 2GB, altrimenti dovremo usare l’app desktop per PC Windows e Mac con cui è possibile caricare elementi fino a 48GB.

È possibile anche invitare fino a 5 amici e familiari e raccogliere così le foto di tutti in un unico archivio di famiglia, ovviamente con la possibilità di decidere le foto da destinare a questo archivio condiviso.

Quanto costa Amazon Photos

Il costo di Amazon Photos è connesso a quello del servizio Amazon Prime, dato che è possibile usufruire dello spazio illimitato di archiviazione per le foto solo se si è clienti Prime. Se siamo interessati ad espandere il nostro spazio di archivio disponibile per i video possiamo dare un’occhiata ai piani di Amazon Drive, che al suo interno integra anche Photos: file, video e documenti vengono archiviati nello spazio a nostra disposizione, a seconda della quota mensile o annuale che paghiamo.

Ad esempio il primo piano a pagamento costa 19,99 euro all’anno e offre 100GB di archiviazione su Amazon Drive, che possiamo sfruttare anche per caricare i nostri video su Amazon Photos. C’è da notare che, se per qualunque motivo si cancella o non si rinnova l’abbonamento ad Amazon Prime, si perderà anche lo spazio di archiviazione illimitato per le foto. Tutte le foto già caricate verranno conteggiate nel limite dello spazio di archiviazione di Amazon Drive.

Come avere Amazon Photos

Per poter utilizzare il servizio Amazon Photos basta sottoscrivere un abbonamento Amazon Prime (su Amazon.it), effettuare una nuova registrazione se non abbiamo già un account Amazon, ed una volta che avremo effettuato il pagamento per il servizio Prime saremo pronti ad utilizzare Amazon Photos.

Possiamo utilizzare il servizio Photos ovunque e da qualunque dispositivo: web, app per iOS/Android, app desktop per PC/Mac e persino sui dispositivi della famiglia Fire.

Nessun Articolo da visualizzare

15,447FansMi piace
1,941FollowerSegui
743FollowerSegui
24,600IscrittiIscriviti