Spider-Man

L’emergenza Coronavirus ha colpito pesantemente anche il settore cinematografico che ha dovuto sospendere le riprese e quindi posticipare l’uscita di molti film.

Come quasi tutti gli altri studi, anche Sony Pictures Entertainment è costretta a modificare la sua tabella di marcia e quindi a rimandare di vari mesi i suoi due più grandi film dell’Uomo Ragno.

Il sequel di Spider-Man: Into the Spider-Verse, previsto per l’8 aprile 2022, slitterà al 7 ottobre 2022, mentre la terza puntata della trilogia Spider-Man: Homecoming, creata in collaborazione con Marvel Studios e programmata per il 16 luglio 2021, verrà posticipata al 5 novembre 2021. Spider-Man, Venom: Let There Be Carnage, arriverà il 25 giugno 2021 e non più a ottobre 2020.

Questi ritardi da parte di Sony costringono gli studi Marvel della Disney a spostare due dei suoi film: Doctor Strange in the Multiverse of Madness e Thor: Love and Thunder. Il sequel di Doctor Strange, che era già stato posticipato al 5 novembre 2021, slitterà al 25 marzo 2022, mentre Thor: Love and Thunder verrà spostato dal 18 febbraio 2022 all’11 febbraio 2022.

Sony e Marvel rinviano i loro film, Uncharted anticipato

Questo è il primo grande cambiamento di ordine temporale nell’universo cinematografico Marvel per quando riguarda le date di uscita dei film, dato che Doctor Strange in the Multiverse of Madness avrebbe dovuto arrivare prima del terzo film di Spider-Man.

L’unica pellicola a guadagnare tempo sull’uscita prevista a causa di questo cambiamento è il film Uncharted con Tom Holland, che interpreta anche Spider-Man. Il film di Sony previsto per l’8 ottobre 2021 verrà anticipato al 16 luglio 2021 prendendo il posto che era originariamente del terzo film di Spider-Man: Homecoming.

Altri film Sony hanno ricevuto nuove date, tra cui Fatherhood, The Nightingale, Hotel Transylvania 4 e The Man From Toronto.

Potrebbe interessarti anche: migliori siti di streaming: film e serie TV