Revolut

Quest’oggi, 13 maggio 2020, Revolut – la nota carta-conto facente capo ad una piattaforma finanziaria globale che ha ormai superato i 10 milioni di clienti in tutto il mondo – annuncia la disponibilità anche sul mercato italiano della nuova applicazione Revolut Junior, rivolta agli utenti più giovani.

Aurelien Guichard, Product Owner di Revolut Junior, l’ha presentata così:

«Ci siamo fatti guidare dalla volontà di aiutare i bambini a sviluppare le proprie skill finanziarie e siamo orgogliosi di lanciare questo prodotto in Italia e in altri mercati europei. Le conversazioni relative al denaro iniziano solitamente in casa e crediamo che certe conoscenze vengano apprese poco a poco attraverso l’esperienza e l’aiuto di genitori e tutori. Revolut Junior ‘cresce’ con i bambini fino a quando non raggiungono i 18 anni necessari per aprire un account Revolut.  In questo modo, una volta indipendenti, avranno l’esperienza necessaria a evitare errori potenzialmente costosi».

Revolut Junior: chi può attivarla e funzioni

revolut junior

Già disponibile dallo scorso mese di marzo nel Regno Unito, dove ha ricevuto un’ottima accoglienza, adesso Revolut Junior è arrivata anche in Italia, con specifico riferimento ai clienti Premium e Metal. La nuova app si presenta come porta di accesso ad un servizio pensato appositamente per i genitori da una parte, bambini e ragazzi di età compresa tra i 7 e i 17 anni dall’altra.

Attraverso Revolut Junior anche gli utenti più giovani possono iniziare a familiarizzare e ad acquisire delle buone abitudini con riferimento alla gestione del denaro, il tutto in modo sicuro e sotto la supervisione di un adulto, che può essere un genitore o un tutore. Sì, perché gli account Revolut Junior possono essere creati solo ed esclusivamente da un genitore o tutore legale che sia già utente Revolut.

Se da una parte Revolut Junior si presenta come un nuova carta speciale per bambini e ragazzi, che potranno usare l’app per controllare saldo e ricevere alert per le transazioni, dall’altra i genitori/tutori legali avranno una nuova sezione speciale nell’app Revolut per gestire le spese dei ragazzi (ricevendo apposite notifiche), gestire le funzionalità disponibili (come i pagamenti online) e le impostazioni di sicurezza.

Insomma, una semplificazione anche dal punto di vista dei genitori, che potranno sfruttare Revolut anche per le paghette dei figli e al contempo gestire i propri conti, tutto da un’unica applicazione.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare la pagina coi termini di Revolut Junior a questo link.

Revolut ha già chiarito che nel corso dell’anno verranno implementate nuove funzioni in un’ottica di confronto costante genitori-figli, come ad esempio la paghetta automatica, le missioni e gli obiettivi finanziari, le opzioni di risparmio, i report di spesa dettagliati, i limiti di spesa e l’assistenza nello sviluppo delle abilità finanziarie dei bambini.

Non possedete ancora una carta-conto Revolut? Richiedetela subito dal link seguente:

Attiva ora la carta-conto Revolut

Potrebbe interessarti anche: N26 ha lanciato il conto con IBAN italiano: ecco che cosa cambia