Netflix

Durante il periodo di lockdown Netflix ha limitato la qualità dello streaming video del suo servizio per non sovraccaricare le infrastrutture in risposta a una richiesta dell’UE, ma sembra che la società stia iniziando ad allentare questa misura in Europa a partire dalla Germania.

La limitazione della larghezza della banda di trasmissione a 7,62 Mbps durante il lockdown ha portato a un degrado della qualità dello streaming video in 4K, in particolare nelle scene movimentate, scure e molto contrastate, tuttavia in Germania lo streaming dei contenuti 4K ultimamente raggiunge i 15,25 Mbps, attestandosi sui livelli qualitativi precedenti alla pandemia, su cui Netflix ha realizzato una una nuova miniserie.

Netflix intende ripristinare la qualità dello streaming

Sembra dunque che Netflix stia tornando al regime di normalità mano a mano che le persone tornano al lavorare scongiurando la possibilità di intasamenti nella linea Internet, continuando a impegnarsi con gli ISP per garantire al più presto la normale capacità del servizio.

Nonostante i buoni propositi, per tornare ai livelli precedenti alla pandemia Netflix dovrà probabilmente accordarsi con i singoli ISP dei vari paesi che saranno a loro volta soggetti alle decisioni dei rispettivi governi.

La rimozione dei limiti di banda avvenuta in Germania dovrebbe verificarsi anche in altri paesi dell’UE compresa l’Italia, ma al momento le modalità e le tempistiche sono difficili da prevedere.

Da non perdere: I 10 migliori film su Netflix: la nostra selezione