Immuni

Ormai da qualche giorno è iniziata l’avventura ufficiale di Immuni, l’applicazione che ci accompagnerà durante tutta la “Fase 2” dell’emergenza per la pandemia di Coronavirus e ci traghetterà fino alla tanto attesa “Fase 3”.

In occasione di un’intervista concessa a Eta Beta su Rai Radio 1, il Ministro dell’Innovazione, Paola Pisano, ha reso noto che l’applicazione ha già raggiunto quota 3.352.902 di download.

Un risultato già positivo se si considera che l’app è disponibile soltanto da qualche giorno (“siamo all’inizio, sono passati pochi giorni da quando è finito il periodo di sperimentazione, dobbiamo ancora entrare nel vivo della campagna di comunicazione”) ma che è ancora lontano da quello necessario perché Immuni possa essere uno strumento davvero efficace per limitare la diffusione del Coronavirus (ricordiamo, infatti, che è necessario che venga scaricata da gran parte della popolazione).

L’app Immuni già funziona

E se vi state chiedendo se l’app funzioni davvero, in Puglia Immuni ha fatto la sua prima segnalazione: una donna di 63 anni, infatti, aprendo l’app ha ricevuto una notifica che l’avvisava di essere stata in contatto con una persona risultata positiva al Covid-19 e ha così contattato l’ASL, che per precauzione l’ha posta in isolamento per 14 giorni (in attesa di un tampone per la verifica).

Per ulteriori informazioni su Immuni vi rimandiamo al sito ufficiale (ove troverete anche i link per il download su Android o iOS).