google meet gratis

Il lockdown obbligatorio per via dell’emergenza COVID-19 ha spinto Google ad accelerare di molto lo stato dei lavori per Google Meet che, dopo essere diventato completamente gratuito, ha visto l’arrivo di una serie di ricchi aggiornamenti in sequenza. In queste ore Big G ci permette di conoscere in anteprima alcune delle novità che verranno implementate su Google Meet nel corso delle prossime settimane.

Google Meet sbarca su Nest Hub Max

Lavorando da casa si è costretti a scendere a compromessi per quanto riguarda l’avvio di riunioni in ambienti che non sono fatti per questo genere di eventi, come ad esempio il soggiorno, la cucina o la camera da letto. Per dare modo agli utenti G Suite di non essere obbligati ad utilizzare il proprio computer principale per partecipare ad una riunione su Google Meet, l’azienda di Mountain View annuncia lo sbarco di Google Meet su Google Nest Hub Max. Per partecipare ad una riunione basta tappare l’apposito tasto e, volendo, i clienti G Suite possono fare richiesta di partecipare alla fase di beta per aiutare Google a migliorare la funzione in previsione del lancio ufficiale.

google meet sfondi personalizzati novità

Sfondi personalizzati e nuovo layout

Lavorare da casa può spesso rendere complicato trovare un angolo del proprio appartamento il cui sfondo non può creare imbarazzo o distrarre i partecipanti alla riunione. Per questo motivo, gli ingegneri di Google Meet stanno lavorando alla possibilità di aggiungere sfondi personalizzati per sfocare l’ambiente circostante oppure per aggiungere una immagine statica a scelta.

Dopo l’arrivo del nuovo layout per le riunioni, che permette di visualizzare a schermo una griglia con 16 partecipanti, Google sta programmando alcune novità anche da questo punto di vista permettendo di visualizzare fino ad un massimo di 49 partecipanti.

Ulteriori feature in arrivo su Google Meet

Quelle che abbiamo visto qui sopra sono solo alcune delle importanti novità a cui sta lavorando Google. Nel corso delle prossime settimane verranno presentate anche le seguenti feature:

  • alzata di mano: gli utenti che vogliono prendere la parola possono semplicemente “alzare la mano” di fronte la telecamera;
  • partecipazione alle riunioni: gli organizzatori potranno vedere in modo semplice chi ha partecipato ad una riunione;
  • suddivisione in gruppi: le riunioni con tanti membri prevederanno la possibilità di creare più gruppi di discussione paralleli;
  • domande e risposte: un apposito canale in cui sarà possibile porre domande durante una riunione senza bloccare il prosieguo della stessa;
  • sondaggi: permette la creazione di sondaggi in real time per tutti i partecipanti;
  • controlli di amministrazione: un set di controlli più granulari per mutare e amministrare gli invitati alla riunione.