Google Chrome

Alcune volte può capitare di non poter concludere la lettura di un articolo per un impegno improvviso; in questo caso, su dispositivi iOS muniti di Google Chrome, è possibile sfruttare la funzione “leggi dopo” per salvare la pagina web e quindi leggerla dopo, appunto. In queste ore una piccola novità all’interno di Chromium Gerrit mostra che la compagnia di Mountain View sta lavorando allo sviluppo della funzione leggi dopo anche su Chrome OS, Windows, macOS e Linux.

Leggi dopo in arrivo su Google Chrome

La novità è attualmente disponibile all’interno della versione 86 di Google Chrome Canary ed è facilmente attivabile tramite un apposito flag che, come potete notare nell’immagine presente qui in basso, recita: “Permette agli utenti di salvare tab per dopo. Attiva un nuovo tasto e un nuovo menu per accedere ai tab salvati per dopo”.

google chrome leggi dopo chrome os windows macos linux sviluppo

La novità a cui sta lavorando Google non è l’unica nel suo genere. Infatti, sono già diversi anni che Firefox offre ai propri utenti la possibilità di salvare articoli da leggere grazie all’acquisizione di Pocket. Gli utenti del browser di Mozilla possono infatti cliccare un semplice tasto a livello della barra degli indirizzi per salvare una qualsiasi pagina web all’interno del proprio spazio su Pocket.

Se volete provare la funzione leggi dopo di Google Chrome Canary vi basta seguire questi semplici passi:

  • scaricare Google Chrome Canary;
  • visitare la pagina chrome://flags;
  • cercare “Read Later” e selezionare “Enabled” dall’apposito menu a tendina;
  • riavviare il browser.

Si spera che la novità a cui sta lavorando Google permetterà agli utenti di accedere ai siti da leggere dopo su tutti i dispositivi su cui è installato Google Chrome.